Da curatrice di mostre ad artista, il secondo volto di Antonella

Antonella Scolfaro da cinque anni collabora con la Fondazione Torre Colombera. Questa volta però sarà lei a esporre le sue opere dal 15 al 23 febbraio

Arte - Mostre

Ha messo piede nei locali adibiti alle mostre con un’emozione nuova e uno sguardo differente verso le pareti che ospiteranno i quadri: è quanto accaduto ad Antonella Scolfaro qualche giorno fa.

La volontaria della Fondazione Torre Colombera, infatti, si è sempre occupata dell’organizzazione delle svariate mostre che in questi anni hanno animato gli spazi della Torre, ma questa volta il suo ruolo sarà diverso. Saranno le sue opere, infatti, ad essere esposte, da oggi fino al 23 febbraio, per una mostra personale che racconterà qualcosa di più di una donna rimasta dietro le quinte, ma che ha invece tanto da dire.

Formatasi all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, ha lavorato per tanti anni nel settore grafico, per poi dedicare il proprio tempo alla Fondazione Torre Colombera di Gorla Maggiore.

“Faccio parte del gruppo di maggioranza e cinque anni fa, dopo le elezioni amministrative, mi venne proposto di occuparmi delle iniziative culturali dell’associazione. Un’attività che ho amato, perché ogni artista è differente e va compreso appieno, in modo da consentirgli di esprimere la sua anima attraverso le opere esposte”.

Una gran voglia di mettersi a disposizione degli altri con le proprie competenze, ma, non solo: adesso anche la speranza di farsi conoscere dai propri compaesani, mostrando il suo lato più creativo: “Sono sposata da 26 anni con un gorlese e dopo essermi occupata di svariate iniziative nell’ambito del volontariato e in quello culturale, nutro il desiderio di condividere con gli abitanti di Gorla Maggiore e della valle Olona anche la mia passione artistica”.

Cosa troveranno i visitatori della mostra “Percorso cromatico”? “Sicuramente ci saranno opere differenti, che ho realizzato in momenti diversi della mia vita: ciascuno, quindi, è legato a un’emozione. Dai primi dipinti, che richiamano il movimento di macchiaioli e impressionisti, si arriva a quadri differenti, dove la natura e i fiori sono proposti in modo personale. Spero che in tanti vengano a trovarmi con un po’ di curiosità”.

Sarà possibile conoscere le emozioni di Antonella Scolfaro attraverso i suoi quadri dal 15 al 23 febbraio, presso la Torre Colombera (via Canton Lombardo 4 – Gorla Maggiore)
nei seguenti orari: Mercoledì: 15.30 – 18.00
Sabato: 15.30 – 18.00
Domenica: 10.00 – 12.00 e 15.30 – 18:30.
Inaugurazione sabato 15 febbraio alle 16.30
Ingresso libero.

di
Pubblicato il 15 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore