“Mi hai rotto lo specchietto dell’auto”, preso il truffatore

Questa volta l'imbroglio non è andata a buon fine. La donna si è rivolta alle forze dell'ordine che, dopo un'indagine, sono riuscite a risalire al responsabile

Generico 2018

Stava per cadere nella trappola dello “specchietto” ma il caso le ha dato una mano e il truffatore è stato identificato e denunciato.

È accaduto a Gazzada Schianno, in via Roma. Una donna stava andando a prendere il figlio a scuola quando, passando nella via in auto, ha sentito un colpo alla carrozzeria. Si è fermata e un giovane si è avvicinato mostrandole lo specchietto dell’auto da cui era sceso, distrutto. Il ragazzo ha quindi chiesto alla donna di risolvere subito la faccenda, senza coinvolgere le assicurazioni e si è offerto di accompagnarla al bancomat più vicino per prelevare poco più di cento euro.

Arrivati alla banca però la donna non è riuscita a fare il prelievo. Il ragazzo ha proposto quindi di rimandare l’accordo e si è allontanato. Ma una volta giunta a casa la signora ha raccontato tutto al marito che ha capito subito che qualcosa non quadrava. La donna si è rivolta quindi ai carabinieri di Azzate i quali hanno coinvolto nelle indagini la polizia locale di Gazzada Schianno. Gli agenti hanno visionato i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona ed hanno individuato la macchina. Non è stato semplice, però, risalire al vero intestatario dell’auto; dopo alcune verifiche gli agenti della polizia locale sono riusciti a risalire all’impostore, già conosciuto alle forze dell’ordine, e specializzato proprio nella “truffa dello specchietto”: si tratta di un giovane italiano di 32 anni. I carabinieri di Azzate lo hanno denunciato per truffa. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore