La pandemia del coronavirus in giro per il mondo

Dal 9 marzo il Covid-19 è pandemia. Al 6 aprile sono 1 milione e 324mila i casi confermati, 73mila i decessi.

coronavirus foto generiche vario varie

Il 23 gennaio 2020 il mondo ha visto i primi effetti sociali della diffusione del coronavirus. La città di Wuhan in Cina venne messa in quarantena e ogni giorno si poteva vedere l’estendersi dei provvedimenti del governo cinese.

Il 9 marzo il Covid-19, nome della malattia, è diventata una pandemia.

Il 9 aprile il numero dei decessi in Italia è salito a 18.279. Il nostro Paese è la nazione che ha pagato il prezzo più alto in termini di vite umane.

Tre link utili

I PAESI CON MAGGIORI CONTAGI

 

SVIZZERA

C’è anche il medico cantonale tra i positivi al Covid-19/

Positivo al Covid il medico cantonale

SPAGNA

Il congresso ha approvato la proroga dello stato di emergenza fino al 26 aprile.

Per aggiornamenti seguite El Pais

FRANCIA

Il ministro dell’Economia Bruno Le Maire prevede una contrazione del Pil del 6% per il 2020.

Per aggiornamenti seguite Le Monde

GERMANIA

Esprimendo “cauta speranza” rispetto agli effetti delle misure di contenimento, la cancelliera Angela Merkel ha invitato la popolazione ad una più stretta osservanza di quanto previsto per contrastare l’epidemia.

Per aggiornamenti seguite Build

GRAN BRETAGNA

Il primo ministro Boris Johnson è stato dimesso dalla terapia intensiva.

Per aggiornamenti seguite Guardian e Bbc

STATI UNITI

Sono 6,6 milioni i disoccupati negli Stati Uniti, un incremento dovuto all’epidemia.

Per aggiornamenti seguite New York Times e Washington Post

Ultimo aggiornamento: giovedì 9 aprile alle 20:38

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore