Racconti dalla quarantena, la biblioteca apre un blog

Sono tantissime le iniziative messe in campo dal servizio attivo sul territorio comunale: dal bookcrossing, alla sezione dedicata alla storia e cultura locale. E l'invito a scrivere racconti in questo strano tempo "sospeso"

Generico 2018

La Biblioteca di Gazzada Schianno riempie questo “tempo strano” dei giorni del Coronavirus di nuove cose, in sintonia con l’invito dei versi poetici che la casa editrice Einaudi ha postato sul proprio account Instagram. Chiusa al pubblico fino al 3 aprile mantiene il contatto con i propri utenti mediante nuove forme di servizio. Così un buon libro per bimbi, ragazzi, adulti e nonni potrà arricchire queste settimane di “#iostoacasa”, meglio se qualche pagina viene letta insieme, i nonni per i nipoti, gli adulti per i propri genitori anziani o per i propri “cuccioli” con la televisione finalmente spenta.

È stato attivato un servizio di prenotazione telefonica per la consegna o ritiro a domicilio dei libri disponibili in sede. Il servizio di interprestito della Rete Provinciale è sospeso, ma è possibile consultare il catalogo on-line all’indirizzo che trovate qui.

Per informazioni su questo servizio offerto dalla Biblioteca di Gazzada Schianno basta telefonare in Biblioteca al numero 0332 464237 il Martedì (dalle ore 9,00 alle 12,00) o il Giovedì (dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 18,00). Appena termineranno gli effetti “sociali” del Coronavirus, l’orario di apertura tradizionale verrà incrementato con nuove aperture rese possibili dall’apporto di un importante gruppo di volontari recentemente formatosi e formato.

Ha preso avvio una postazione per il bookcrossing subito operativa H24 presso la Casa dell’acqua posta accanto all’ingresso della Biblioteca Comunale e dell’Istituto Comprensivo. Il circuito di postazioni per il libero scambio di libri in paese prevede l’attivazione di altri tre luoghi di scambio. Due nuove postazioni collocate dentro i negozi di generi alimentari (“Piggy Market” a Gazzada in p.zza S. Bernardino e “I sapori del Borgo” a Schianno in p.zza Necchi) verranno attivate appena terminata la fase acuta dell’emergenza sanitaria in atto.
Un’altra postazione sarà operativa presso la Stazione FS di Gazzada Schianno-Morazzone al termine dei lavori di sistemazione dell’intera area. Bookcrossing è un posto gratuito dove lasciare dei libri perché i libri non devono stare chiusi o sepolti nelle case in bella mostra sugli scaffali delle librerie. Bookcrossing è la “casa”, il posto dei Libri che si possono prendere, portare a casa con sé, sfogliare, leggere. Romanzi, saggi, poesie: la lettura aiuta a passare il tempo e aiuta anche a stare insieme. In ogni postazione ci sarà anche, per chi vorrà, un quaderno, un album di famiglia dove scrivere due righe di impressioni, di consigli, di giudizi, di critiche, di emozioni che si potranno anche condividere sulla mail “biblioteca@comune.gazzada-schianno.va.it”.
Pochi giorni prima di questo blocco dell’apertura al pubblico è arrivato il primo carico dell’anno di nuovi volumi, due fra tutti: il coinvolgente e trascinante “La vita gioca con te” di David Grossman e il commovente ed emozionante “Quel che affidiamo al vento” di Laura Imai Messina. E tanti nuovi libri per bambini e ragazzi.

Ma le novità non finiscono qui. Il Sistema Bibliotecario Valli dei Mulini, di cui la Biblioteca di Gazzada Schianno fa parte, ha creato un blog: “Racconti dalla quarantena – Storie incredibili di persone comuni” (lo trovate qui) dove raccogliere racconti degli utenti da poter leggere da casa. Giorno dopo giorno si riempirà di racconti scritti dai cittadini del territorio che racconteranno questi loro giorni immobili, lontani dagli studi, dagli incontri spensierati con gli amici, dalle passeggiate nei centri cittadini o, a piacimento, nei centri commerciali. Un modo per continuare a incontrarsi sul filo delle parole, sul senso dolce e stimolante dei racconti. Un diario collettivo per raccontare questa “emergenza” ai propri nipoti.

In questi giorni la Biblioteca Comunale di Gazzada Schianno presenta al pubblico della rete il proprio nuovo logo: un libro che si sfoglia facendo apparire fra le pagine colorate (i colori sono sostanzialmente quelli del gonfalone comunale) la “Casa comunale” – Villa de Strens – piccolo gioiello locale che si trova al centro di un bellissimo parco che in questi mesi ha ricevuto importanti cure botaniche e di sistemazione urbanistica.
Approfittando di questo periodo di inattività la Commissione di Gestione della Biblioteca Comunale ha attivato un proprio account Instagram #BibliotecaGazzadaSchianno dove verranno presentate e raccontate tutte le iniziative culturali dell’Amministrazione targata “Futuro Comune”. La Biblioteca comunale di Gazzada Schianno intende così incontrare in tempo reale su questo frequentatissimo social network tutti i suoi utenti e non solo, creando una vetrina del nostro fare e del nostro modo di pensare.

La Commissione di gestione della Biblioteca Comunale ha inoltre stabilito la creazione della sezione “La memoria e i luoghi” per arricchire il patrimonio della sezione locale dedicata a libri, documenti, fotografie che raccontano la Storia di Gazzada Schianno e dei comuni del circondario.
“La memoria e i luoghi” sarà una sezione documentaria dedicata alla storia, alla geografia e allo sviluppo socio-culturale del territorio, che si avvarrà anche di supporti elettronici, collocata in un luogo “speciale” dedicato, capace di creare un’atmosfera particolarmente favorevole allo studio e alla ”navigazione nello spazio e nel tempo” dei nostri luoghi. Sanno attivate iniziative volte a raccogliere il maggior numero di materiale possibile e a promuoverne l’uso anche per gli studenti delle scuole di Gazzada Schianno e dei giovani in generale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore