Ventitrè anni e un crowdfunding per aprire la sua liuteria

L'iniziativa è di Paolo Bianchi, un giovane di Comerio, che ha aperto una raccolta fondi sul web per aprire un suo laboratorio

Paolo Bianchi di Comerio, liutaio

I sogni non si fermano, nemmeno durante un’epidemia mondiale. E Paolo, il suo desiderio, ce l’ha ben presente. Nato a Comerio ventitrè anni fa, vorrebbe aprire un laboratorio dove poter svolgere la professione di liutaio.

Così ha aperto una raccolta fondi sul web chiedendo l’aiuto di tutti. Come spiega nella descrizione del crowdfunding infatti, desidera svolgere la professione di liutaio ma per farlo ha bisogno di uno spazio adeguato e di attrezzatura professionale. Un luogo dove poter lavorare con legno, colle, vernici e attrezzi e costruire chitarre e mandolini.

Al momento la raccolta ha supero i 5.000 euro, ma per realizzare l’obiettivo di Paolo bisogna arrivare al doppio, a 10.000 euro. Coloro che vogliono aiutarlo possono donare una piccola cifra, oppure contribuire con cifre più alte e ricevere una ricompensa in cambio.

Tra le cose che si possono acquistare anche una maglietta disegnata appositamente per la raccolta fondi e uno speciale Banjo Ukulele costruito da Paolo.

Ventitrè anni e un sogno: “Fare il liutaio”

di
Pubblicato il 09 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore