Quantcast

Alpe Devero, il Lago delle Streghe tra natura e acque smeraldo

Uno dei luoghi più amati delle Valli Ossolane. Il Lago delle Streghe è un itinerario adatto a tutti, anche alle famiglie con bambini

Generico 2018

(Alpe Devero, Lago delle Streghe, Ph: Lalla Cal)

Uno degli itinerari più amati delle Valli Ossolane è quello che ci porta nel cuore del parco dell’Alpe Devero e che conduce al Lago delle Streghe. Un luogo di pace (si consiglia però la visita in settimana), immerso nella natura, che deve il suo nome a una leggenda che parla d’amore e naturalmente di magia. Il lago è spettacolare d’estate ma ancor di più in autunno, in pieno foliage, con le chiome dei larici che si tingono d’oro.

Il percorso è semplice, adatto anche ai bambini, e dura complessivamente circa un’ora di cammino.

Il luogo di partenza si raggiunge in meno di due ore d’auto da Varese (Qui le indicazioni per raggiungere l’Alpe Devero dall’uscita di Gravellona Toce dell’autostrada). L’Alpe Devero si raggiunge in auto dall’autostrada A26 fino all’uscita di Gravellona Toce. Da qui si prosegue seguendo la statale 36 del Sempione, passando Domodossola, sino all’uscita per Crodo. Si esce dalla statale, seguendo per Baceno/Val Formazza, e arrivati nel centro di Baceno si prende la strada comunale (7Km) che sale a Devero. L’accesso all’Alpe è interdetto alle auto private che vanno lasciate nel parcheggio a pagamento sottostante.

Uno dei percorsi per raggiungere il Lago delle Streghe parte proprio dal parcheggio dove è possibile lasciare l’auto. Si seguono le indicazioni per Crampiolo percorrendo la Piana del Devero. Da Crampiolo si imbocca poi il sentiero che sale conduce verso il Lago.

È possibile far ritorno alla piana ripercorrendo lo stesso sentiero o proseguendo con i percorso che da lì si ricongiunge a Crampiolo.

L’Alpe Devero nella classifica dei “Luoghi del cuore” del Fai

Sono tanti gli itinerari e i sentieri che partono dall’Alpe Devero, uno dei luoghi di montagna più caratteristici e interessanti delle Valli Ossolane.

Gran parte del territorio del Devero è protetto dal Parco Naturale Veglia – Devero e inserito nella Rete Natura 2000 istituita dalla Unione Europea. Un luogo che in questa stagione diventa la meta ideale anche per una gita in giornata e dove ancora oggi è possibile respirare le tradizioni alpine e che vanta uno dei prodotti tipici di montagna più conosciuti, il Bettelmatt, il formaggio d’alpeggio tipico dell’alta Val d’Ossola.

 

di
Pubblicato il 10 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore