Un ex giocatore NBA sbarca in Serie C a Gallarate

Si tratta di Alex Acker, 37 anni, a lungo anche in Eurolega e in Serie A con Milano, Cantù e Avellino. Un colpo che spinge la squadra di coach Baroggi tra le favorite

alex acker basket gallarate

Chiamatelo “GallarAcker”: clamoroso colpo di mercato per la Serie C Gold del basket – la quarta categoria nazionale dopo Serie A, A2 e B. Il Basketball Gallaratese ha infatti ingaggiato Alex Acker, giocatore di origine americana ma trapiantato ormai da anni in Italia, che ha alle spalle una carriera notevole.

Nato in California nel 1983, Acker ha giocato sia in NBA (a Detroit e ai Clippers) sia in Eurolega vestendo le maglie di Olympiacos, Barcellona e Milano tra le altre. Più volte protagonista in Serie A (oltre all’Olimpia è stato a Cantù e Avellino) e campione di Francia con il Limoges nel 2014 quando venne votato MVP delle finali scudetto.

Sposandosi con una ragazza italiana, Acker è diventato – tra le altre cose – parente di Paolo Remonti, ex tiratore micidiale, attuale coach di Casorate e componente dello staff tecnico che collabora con Gallarate. Trovato il tramite per arrivare alla stella americana, la società del presidente Valentino ha concluso l’accordo che permette al BBG di coach Filippo Baroggi di scalare il ranking in vista della stagione 2020-21.

Il Varesotto si conferma così approdo per tanti giocatori dalla carriera importante che trovano spazio da queste parti per terminare la propria avventura agonistica. L’ultimo in ordine di tempo, prima di Acker, era stato Engin Atsur, ex nazionale turco capace di militare in squadre come Efes, Galatasaray, Treviso, Fenerbahce e Alba Berlino prima di vestire per due stagioni la maglia di Busto Arsizio.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore