Quantcast

Ferrovia Gallarate-T2, rigettato il ricorso: Casorate andrà al TAR

Il Parco del Ticino aveva presentato un ricorso che è stato giudicato “inammissibile” dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Casorate Sempione Generico

“L’impressione è che la Presidenza del Consiglio se ne sia lavata le mani. Adesso ci rivolgeremo al TAR; è un atto dovuto”. Le parole a caldo dell’assessore all’urbanistica di Casorate Sempione Andrea Tomasini, che non nasconde un velo di disappunto nei confronti della notizia di giornata: la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ritenuto inammissibile il ricorso del Parco del Ticino sul nuovo accesso al terminal 2 dell’aeroporto di Malpensa da Gallarate.

Il Parco del Ticino, in particolare, chiedeva di “ridiscutere le modalità di compensazione ambientale derivanti dalla realizzazione dell’infrastruttura”. E Casorate Sempione – insieme ai comuni confinanti come Somma Lombardo e Cardano al Campo – è diretto interessato agli sviluppi della vicenda: la ferrovia impatterebbe in maniera significativa sul proprio territorio e sui boschi.

Nella conferenza dei servizi svoltasi il 29 aprile, Regione Lombardia aveva confermato di voler utilizzare, per le compensazioni ambientali, il metodo Strain, lo stesso utilizzato per Expo, “ma abbiamo ribadito che non è applicabile – aveva detto al termine della conferenza lo stesso Tomasini -. Qui parliamo di quattro ettari di verde che verrebbero sottratti dalla ferrovia”.

La motivazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri del rigetto è il fatto che il Parco del Ticino non rientrerebbe fra le amministrazioni addette alla tutela di interessi sensibili, rimandando a un articolo della legge n.241 del 1990. “Mi sembra un cavillo della Presidenza per lavarsene le mani” commenta Tomasini. “Ci aspettavamo qualcosa di più. Se il ricorso è inammissibile, non si sarebbe dovuta nemmeno tenere la conferenza dei servizi. Da un punto di vista politico non siamo certamente soddisfatti”.

di caccianiga.marco@yahoo.it
Pubblicato il 14 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore