Laveno Mombello, il centrodestra fa il programma: “Niente utopie ma interventi concreti”

La coalizione sostiene Andrea Trezzi e comprende Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia ma anche un gruppo di Indipendenti. «Valorizzare la nostra vocazione turistica e consolidare la sicurezza»

andrea trezzi laveno mombello

Sarà un centrodestra compatto quello che a Laveno sosterrà la candidatura a sindaco di Andrea Trezzi, figlio di Sergio che fu primo cittadino tra il ’94 e il 2005 e che potrà contare su un appoggio piuttosto ampio. Oltre alla Lega, la forza politica di cui è espressione Trezzi, anche Fratelli d’Italia, Forza Italia e un gruppo denominato Indipendenti ha annunciato di fare parte della coalizione denominata per l’appunto “Il domani inizia oggi – Trezzi sindaco con il centrodestra ed indipendenti”.

«Il gruppo è composto quindi sia da rappresentanti dei partiti sia da indipendenti, che hanno a cuore il proprio paese, che hanno sempre fatto parte della società e della comunità, impegnati in vari settori lavorativi che potranno portare all’amministrazione il loro bagaglio
culturale, sociale e lavorativo» scrivono i responsabili del progetto in una prima nota ufficiale. «Tra i candidati ci sono esperti in vari settori in grado di fornire le competenze necessarie per realizzare un programma di sviluppo concreto che i tempi rendono necessario al fine di riallineare il nostro Comune con il territorio del Verbano».

Nel documento si legge anche una grande parte di quello che sarò il programma da sottoporre ai cittadini: «Il nostro programma elettorale si struttura sull’idea di ridare vita e futuro ad un territorio che, ingiustamente, nel recente passato, ha visto un periodo di stasi che ha tolto slancio al nostro Comune. Per ottenere questo obiettivo punteremo su: sicurezza, decoro, riqualificazione, sostenibilità, risparmio energetico, valorizzazione del territorio con particolare attenzione alla qualità delle acque del lago, riduzione del consumo di suolo, efficientamento energetico del patrimonio immobiliare comunale, riqualificazione delle passeggiate a lago e della sentieristica esistente. Abbiamo quindi studiato delle strategie possibili per la valorizzazione della vocazione turistica dei nostri litorali, per il supporto all’imprenditoria innovativa individuando aree adatte al coworking e concreti incentivi alla progettazione partecipata del cittadino».

Per quanto riguarda la sicurezza, la lista di Trezzi scrive: «Porremo l’attenzione alla sicurezza del territorio sotto tutti i profili ovverosia l’implemento del sistema di sorveglianza, il miglioramento della sicurezza stradale, l’attenzione alla sicurezza ambientale con la mappatura e
la sorveglianza degli scarichi superficiali. Porremo particolare attenzione alla manutenzione ordinaria e straordinaria di strade, illuminazione pubblica, aree verdi e spiagge al fine di rendere la vita ed il soggiorno sul territorio il più agevole possibile. Il nostro programma elettorale non è fatto da grandi progetti o da utopiche cattedrali nel deserto ma da concreti interventi a servizio del cittadino per riconsegnare al nostro territorio ed alle frazioni che lo rappresentano, il ruolo che meritano nel più ampio sistema del Verbano, ovvero “ridurre le distanze” da quelle realtà che nel territorio hanno saputo valorizzarsi».

laveno mombello

«Noi crediamo che sia possibile ritornare ad una politica che parte dal cittadino per il cittadino con alcuni specifici strumenti che proporremo per garantire una partecipazione democratica alle scelte amministrative. Ci impegneremo innanzitutto a ripristinare degli incontri settimanali degli amministratori non solo presso la sede centrale di Villa Frua ma anche nelle frazioni in modo da facilitare i cittadini nelle proprie segnalazioni e ci impegneremo con una costante attività di monitoraggio delle zone periferiche al fine di far emergere e quindi risolvere quanto prima eventuali problematiche.
Ovviamente nel preciso impegno che noi candidati sottoscriviamo con gli elettori ci sarà una maggiore attenzione all’ascolto delle problematiche, monitorando e prestando attenzione a tutte quelle fonti di finanziamento provinciale, regionale, nazionale o comunitario che possano conciliarsi con un rilancio turistico, culturale e produttivo del territorio. Porremo particolare attenzione alla progettazione di una “passeggiata a lago” che si inserisca in maniera armonica con gli interventi antropici ed i paesaggi naturali esistenti. Il nostro nome di lista “Il nostro domani inizia oggi” vuole proprio cercare di concentrare le risorse proprio indirizzate a chi rappresenta il nostro futuro (il domani), ossia i bambini (l’oggi), al fine di (ri)dare loro le stesse opportunità che abbiamo avuto noi di crescere e di sognare. “Il nostro domani inizia oggi” anche perché vogliamo rappresentare tutti i cittadini in un cambiamento che deve iniziare subito. “IL DOMANI INIZIA OGGI” con il sostegno e l’aiuto dei cittadini. Per questo cercheremo di intervenire nella vita della polis perché non esiste politica dove non c’è cittadino».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore