“Troppe incognite”, la Sport Management rinuncia alla Serie A1

La società ha deciso che non si iscriverà alla massima serie ma ripartirà dalla Serie B: "Troppe le incognite"

La Manara piena per la BPM Sport Management

Dopo stagioni di vertice, qualche bella soddisfazione e una final eight di Champions League, lo Sport Management ha deciso di fare un passo indietro dopo sette stagioni ai vertici della pallanuoto italiana e non iscrivere la squadra alla prossima stagione di Serie A1 maschile.

Le prospettive di un ridimensionamento della squadra c’erano tutte: sono stati tanti gli addii in estate, compreso coach Marco Baldineti ma la prospettiva prevedeva comunque una squadra nelal massima serie. Invece no, con un comunicato lo sport Management ha spiegato i motivi della scelta, dovuta alle «Troppe le incognite legate alla partecipazione al campionato di serie A1 maschile».

Il futuro dei Mastini sarà ancora legato alle Piscine Manara, ma a Busto Arsizio non ci sarà più, almeno nella prossima stagione, il massimo palcoscenico italiano; la squadra parteciperà al campionato di Serie B.

La nota del club:

La società Sport Management Pallanuoto comunica ufficialmente la propria rinuncia alla partecipazione al campionato di serie A1 maschile di pallanuoto, per la stagione sportiva 2020/2021. Tale volontà è già stata trasmessa negli scorsi giorni alla Fin (Federazione Italiana Nuoto) che ha accettato il riposizionamento della squadra in serie B.

Troppe le incognite per Sport Management Pallanuoto legate alla partecipazione al campionato di serie A1 maschile. Una scelta sofferta e presa a malincuore da parte della società e che arriva dopo lunghe riflessioni interne. Busto Arsizio ha adottato i Mastini e la Sport Management Pallanuoto, società che, in cambio, ha contribuito a scrivere pagine storiche per la città, dal punto di vista sportivo, come la Finale di Len Euro Cup, la qualificazione alle Final Eight di Len Champions League, oltre a un ruolo di primissimo piano nel massimo campionato italiano rivaleggiando alla pari contro realtà storiche di questo sport. In definitiva, la decisione di rinuncia all’A1 maschile e di partecipare al campionato di serie B è stata quindi presa nell’ottica di poter preservare la storia della società, garantendo la continuità sportiva e la pallanuoto a Busto Arsizio.

Questo nonostante le ovvie difficoltà dovute alla pandemia in atto, difficoltà che hanno inciso in maniera pesante sul core business di Sport Management (società leader in Italia nella gestione d’impianti natatori), azienda che controlla direttamente Sport Management Pallanuoto.

Il futuro della pallanuoto per Sport Management Pallanuoto sarà dunque ancora alle piscine Manara di Busto Arsizio, con l’idea di ripartire con una squadra fatta di giovani del territorio. Staff tecnico e organico saranno definiti nelle prossime settimane.

Sport Management Pallanuoto vuole altresì ringraziare gli sponsor e i partner dell’ultima stagione e in particolar modo l’azienda Renault Paglini, il dottor Paglini e il Dottor Grillo e il main sponsor Banco BPM.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.