Quantcast

Addio a Natale Guidotti

Si è spento nella sua casa il papà del nostro collega Tommaso. Il funerale si terrà mercoledì 9 settembre alle 11.30 a Varese nella sala del commiato delle onoranze funebri Sant’Ambrogio

Natale Guidotti

Si è spento nella sua casa di Cazzago Brabbia, Natale Guidotti, papà del nostro collega Tommaso. La malattia lo ha portato via troppo presto all’affetto dei suoi cari: la moglie Elisabetta e i figli Tommaso, Stefano e Michele. A tutta la famiglia va il nostro più grande abbraccio e le sentite condoglianze da parte di tutta la redazione di Varesenews. Il funerale si terrà mercoledì 9 settembre alle 11.30 in via Mulini Grassi 10 a Varese nella sala del commiato delle onoranze funebri Sant’Ambrogio.

Di seguito il messaggio che Tommaso ha lasciato per suo padre:

Ciao papà. È stato tutto molto, troppo veloce. Abbiamo fatto quello che abbiamo potuto per aiutarti, per farti soffrire il meno possibile, ma quella brutta bestia ti ha portato via nel giro di sei mesi.

Te ne sei andato a casa tua, accudito dalla mamma (tra pochi giorni sarebbe stato il vostro 43esimo anniversario, che pazienza…) e da noi tre, io, Ste e Mitch: dicono che c’è sempre da cercare qualcosa di buono anche in mezzo alle cose brutte…bè, in questi mesi il legame tra di noi è diventato ancora più forte e io e Ste abbiamo scoperto che il nostro fratellino è diventato grande, un ometto con due palle grosse così.

I tuoi nipoti sono venuti a salutarti appena in tempo, sapevano che non stavi bene da un po’, ma nessuno si sarebbe aspettato che tutto sarebbe stato così veloce e improvviso. Ti hanno sommerso di disegni che non potrai vedere, ma che sono il segno di quanto erano tutti e quattro legati al loro nonno.

Ti voglio bene, non lo dico spesso io e non lo dicevi spesso tu: sono riuscito a dirtelo in questi mesi di merda, tra le mazzate per le brutte notizie, la speranza che qualcosa si potesse fare e gli ultimi giorni tremendi.

Ho imparato tanto da te, dai tuoi silenzi, dal tuo modo di essere. Un tuo ex collega e amico pochi giorni fa mi ha fatto commuovere e pensare, mi ha scritto che a te era legato da un sentimento fortissimo, perché sei stato uno dei pochi ad averlo sempre aiutato a crescere e migliorare con i tuoi consigli. Ecco, questa è una delle cose che mi mancherà di più, i tuoi consigli, ma mi mancheranno anche le infinite discussioni sulla politica o sul Milan che non era più il nostro Milan. Mi mancherà non vederti fuori dal campo alle partite di Lorenzo, rivivere i tempi delle trasferte con l’Azzate in giro per la Lombardia, con te a guidare la carovana. Mi mancherai.

Fai buon viaggio, ovunque tu sia andato. 


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore