È morto Bruno Carati, il pittore che dipingeva con la bocca

Le esequie si terranno martedì 28 settembre alle 15.00 presso la chiesa di Castelseprio (VA)

Bruno Carati

E’ venuto a mancare sabato Bruno Carati. Lo comunicano i parenti più stretti che ne ricordano il percorso di vita.

Bruno era nato a Milano il 18 novembre 1941, era affetto da tetraplegia spastica, a causa di una lesione provocata alla nascita dal forcipe.  Questo però non gli ha impedito di iniziare a dipingere con la bocca, fin dalla più tenera età. Giunto all’età di 14 anni la VDMK (l’associazione internazionale dei pittori che dipingono con la bocca e con il piede) lo accoglie prima con una borsa di studio e successivamente come membro attivo.

Nei suoi 65 anni di attività artistica i suoi quadri hanno conquistato il merito di girare il mondo. Roma, Dubai, Berlino, Montreal, New York, Firenze, Madrid, Lugano… sono solo alcune delle tappe delle mostre a cui ha partecipato.

Nel 2015, come coronamento della sua carriera artistica, ha esposto i suoi quadri in una mostra personale al Louvre, dove è stato proclamato Maestro d’Arte. Ma la sua vita non è stata solo questo.  Il matrimonio con Angela (anche lei colpita da una paresi al lato destro) lo sprona a superare i limiti della sua disabilità. Bruno inventa tutta una serie di ausili che gli permettono di condurre una vita normale tra cui, il reggi rasoio, il reggi telefono e una speciale bicicletta a tre ruote. Inoltre utilizza come sostituto delle mani, un bastoncino di legno in bocca, che gli permette di controllare tutta la sua casa tramite uno speciale banco domotico realizzato in collaborazione con il figlio Manuel.

Ma il suo più grande traguardo è stata la realizzazione di due automobili che si guidano interamente con la bocca, con le quali in oltre 20 anni ha percorso più di 400.000 chilometri. Affinché la sua storia non rimanesse ad appannaggio di pochi, è stato realizzato lo spettacolo teatrale “Tre con una mano sola”, questa pieces ha girato tutto il nord Italia, soprattutto nelle scuole, permettendo a molti di scoprire ed ammirarne la forza d’animo e l’esempio umano di Bruno. Le esequie si terranno martedì 28 settembre alle 15.00 presso la chiesa di Castelseprio (VA).


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore