Pronta la perizia sul crollo di Albizzate, l’indagine si avvia verso la chiusura

I periti incaricati dal sostituto procuratore Nadia Calcaterra hanno depositato le loro conclusioni sul crollo che causò la morte di una mamma e due bambini. Due gli indagati

sopralluogo crollo Albizzate

Si avvia alla conclusione l’indagine sul crollo del cornicione di un edificio di Albizzate del 24 giugno scorso nel quale morirono una giovane mamma di origini marocchine e due dei suoi tre figli, una tragedia che ha colpito un’intera comunità.

L’inchiesta della Procura di Busto Arsizio, affidata al sostituto procuratore Nadia Calcaterra, è ormai definita e la perizia depositata oggi, lunedì, dal pool di esperti incaricati dallo stesso magistrato va a completare un quadro che vede due persone iscritte nel registro degli indagati: il proprietario dell’immobile e il progettista che realizzò il progetto di recupero dell’ex-cotonificio.

Una volta vagliato il documento che dovrà fare luce sulle cause del crollo si passerà all’avviso di conclusione indagini che, una volta notificato agli interessati, darà loro la possibilità di farsi nuovamente ascoltare dal magistrato o di depositare memorie. Conclusi i 30 giorni di tempo si passerà alla richiesta di rinvio a giudizio. Al momento l’ipotesi di reato rimangono quelle di omicidio colposo e crollo colposo.

 

 

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.