Urla contri passanti e calci ai cestini, caos in piazza Risorgimento a Gallarate

Scenario tutt’altro che inedito, visto che quel luogo è ormai da tempo ritrovo di un gruppo di persone note per il consumo smodato di alcol

La fase 3 a Gallarate

Urla contro i passanti e calci ai cestini della piazza, poi insulti e lancio di bottiglie contro la Polizia Locale. Pomeriggio movimentato in piazza Risorgimento a Gallarate, dove alle 14.30 gli agenti del comando sono dovuti intervenire per le intemperanze di un ubriaco fuori controllo.

Scenario tutt’altro che inedito, visto che piazza Risorgimento è ormai da tempo ritrovo di un gruppo di persone note per il consumo smodato di alcol, le intemperanze e altri comportamenti sopra le righe: di solito si trovano intorno alla statua di Carducci al centro dei giardinetti, ma talvolta si fanno notare per urla o insulti alle persone che passano sotto i portici o frequentano gli esercizi commerciali.

L’ultimo episodio è avvenuto poco prima delle 14.30: un uomo sulla quarantina, residente a Somma Lombardo, ha iniziato a inveire, urlare contro altri presenti e a prendere a calci i cestini della piazza. Quando la Polizia Locale è intervenuta l’uomo ha iniziato anche a scagliare bottiglie vuote e ha insultato gli agenti intervenuti, che in ogni caso l’hanno bloccato, portato in comando e denunciato per lancio pericoloso di oggetti, resistenza a pubblico ufficiale e oltraggio.

Il problema delle persone con problemi di alcolismo e comportamenti aggressivi è dibattuto da tempo, il ritrovo dalla zona centrale (piazza Libertà) si è spostato oggi più in piazza Risorgimento. È un problema di gruppo ma anche relativo alle singole persone (alcuni sono più aggressivi, altri invece finiscono ad essere fastidiosi solo in alcuni momenti). Nelle ultime settimane una delle persone del gruppo, dopo l’ennesimo episodio, è stato anche allontanato da Gallarate dai carabinieri per ordine del Tribunale di Pavia che già l’aveva in carico, che ne ha previsto il trasferimento in una colonia penale agricola in Sardegna.

www.varesenews.it/2020/11/troppe-intemperanze-gallarate-finisce-coltivare-la-terra-sardegna/1278663/

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.