Varese ancora fermo. Serie D verso la sospensione del campionato

Non si disputerà la gara contro il Vado prevista per mercoledì 4 novembre e probabilmente la pausa sarà fino a fine mese

Città di Varese - PDHAE 0-1

La storia si ripete: la partita del Città di Varese, prevista per mercoledì 4 novembre contro il Vado, è stata rinviata. Non c’è ancora la nota della società ma un caso di positività nella squadra ligure farà slittare anche questa gara.

I biancorossi di mister David Sassarini rimarranno quindi ancora fermi a due partite giocate e zero punti in classifica.

Nella lunga lista delle gare saltate di Serie D per casi di Covid – tra sabato e domenica sono state giocate solo tre gare su dieci e sono già diversi i rinvii previsti per domani – la Lega Nazionale Dilettanti starebbe ragionando di sospendere il campionato, almeno fino al 22 di novembre.

Si attendono comunicazioni quindi dalla Lnd; possibile che possano arrivare già nella giornata di oggi. – martedì 3 novembre – così da iniziare la “pausa forzata” già da turno infrasettimanale previsto per domani.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mike

    Un campionato falsato e assurdo, da sospendere definitivamente! Cosa si aspetta? E’ solo una questione di logica e buon senso! Stop, ci rivediamo (speriamo) l’anno prossimo!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.