ascolta le notizie del giorno

Azione fa il suo debutto nell’arena politica di Fagnano Olona: “Basta incompetenti”

Con una prima conferenza stampa i due referenti territoriali, Davide Bevilacqua e Igor Zanella, fanno una disamina della situazione politica e amministrativa in paese

igor zanella davide bevilacqua azione

Dopo alcuni mesi dalla nascita del gruppo FagnanoinAzione, i referenti comunali del comitato hanno deciso di fare on line la loro prima uscita pubblica, vista l’impossibilità di organizzare banchetti e/o incontri pubblici: «In attesa che la situazione epidemiologica del paese migliori, noi del comitato di Azione stiamo continuando il nostro percorso di crescita iniziato qualche mese fa, consci del fatto che solo un impegno serio e attento al territorio possano creare una classe politica preparata».

La preparazione è proprio uno dei motivi per cui Davide Bevilacqua e Igor Zanella hanno aderito al movimento lanciato da Calenda. Provenienti entrambi da esperienze politiche diverse, i due hanno iniziato alcuni mesi fa a porre le basi di un comitato cittadino: «Sempre più frequentemente, in Italia, siamo abituati ad avere una classe politica improvvisata, impegnata a rappresentare una singola fazione, un unico credo politico; solo marginalmente i cittadini si chiedono se questi sappiano amministrare e gestire il bene pubblico, con il risultato dell’evidente malfunzionamento dei vari servizi che gli enti dovrebbero erogare».

Durante questi mesi hanno partecipato a diversi tavoli provinciali e regionali che vengono organizzati dai nostri comitati promotori sia in presenza, sia tramite webinar: «Sono stati trattati temi di interesse comune, quali, urbanistica, gestione del rifiuto urbano, sport, servizi sociali, bilancio e altri saranno organizzati in seguito. Questa per noi, per Azione, è fare Politica. Solo una continua formazione può darci la necessaria preparazione di cui avremo bisogno quando saremo chiamati ad affrontare con responsabilità l’amministrazione del nostro paese» – proseguono i due.

Da tempo, inoltre, stanno monitorando la situazione politica comunale partecipando ai consigli comunali e analizzando gli atti pubblicati, un’analisi spietata nei confronti della giunta Catelli: «Siamo parzialmente delusi da quello che è stato fatto e dai risvolti al limite del grottesco emersi nella maggioranza. Abbiamo preso atto in modo particolare di come questa amministrazione abbia trasformato l’assise comunale in un luogo totalmente diverso da quello che è il senso stesso dell’assemblea, facendosi trovare più volte impreparata sui problemi messi in luce dai gruppi di minoranza, alzando spesso i toni».

Un atteggiamento, questo, che Azione intende mettere in risalto a fronte, invece, delle proposte della minoranza, in particolare SìAmo Fagnano e Fagnano Bene Comune, considerate forze con le quali dialogare: «La loro azione di opposizione è sempre stata propositiva e collaborativa ma davanti hanno sempre trovato un muro. Non comprendiamo come questa amministrazione, che tra l’altro vanta esponenti non riconducibili a Fagnano, si ostini a non volersi aprire a una fase dialogo e/o di confronto con i gruppi di minoranza e a non prendere nemmeno in considerazioni eventuali proposte costruttive.» – sottolinea Bevilacqua. Valutazione meno positiva per i 5 Stelle da parte di Zanella: «Inconsistenti».

Ma non tutto è da buttare via e quindi i referenti di Azione ci tengono a sottolineare che sono state fatte anche cose buone: «Consideriamo altresì di buon senso gli interventi riguardanti la fibra ottica, le piste ciclabili, i marciapiedi, in parte realizzati dalla precedente amministrazione, in parte dall’attuale grazie anche alla convenzione con la società Il Gigante e al finanziamento ottenuto da Regione Lombardia e la manifestazione d’interesse per riportare in attività la struttura sportiva in Via De Amicis.
Confidiamo che l’attuale amministrazione intervenga in modo celere per sbloccare l’intervento che riguarda l’illuminazione pubblica dato il continuo aumento dei disservizi e che proceda allo sblocco del cantiere per la costruzione della palestra delle scuole medie».

Azione, inoltre, pone l’accento su altre scelte che non sono piaciute: l’ipotesi dello spostamento di sede della municipalizzata GEASC, definita dall’assessore assessore Rosa come un “valore aggiunto”, viene definito un’aggravio di spese a carico dei contribuenti sia per gli ammortamenti relativi alla precedente ristrutturazione, che verrebbero scaricati su un unico esercizio finanziario, sia per le eccessive spese di ristrutturazione volte all’adeguamento a sede della polizia locale: «Ciò a nostro parere dimostra una scarsa lungimiranza nel mantenimento dei progetti già avviati dalla precedente amministrazione».

Altro tema oggetto della critica dei due esponenti è quello della ristrutturazione della colonia elioterapica con i relativi costi che sono praticamente raddoppiati: «Avevano pronto un progetto da 700 mila euro della scorsa amministrazione, bastava approvarlo. Invece sono stati capaci di raddoppiare fino a 1,5 milioni di euro». Da Azione si augurano, per l’amministrazione, un netto cambio di passo che segni una discontinuità con quanto finora avvenuto, convinti che solo una reale fase di confronto con tutte le forze politiche traini Fagnano al di fuori di una impasse che perdura ormai da troppo tempo.

«Per quanto riguarda il nostro futuro sul territorio – concludono -, ci rendiamo disponibili a collaborare con chi sia in netta contrapposizione con i sovranismi e i populismi che stanno animando sempre più la politica a tutti i livelli, convinti che un fronte unico, comune e coeso, possa essere l’unico vero argine per riportare in campo un modo di fare politica sano, che recuperi quella correttezza, lealtà, competenza ed etica che da troppo tempo sono state perdute».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.