Casciago, trenta mila lucine in giardino per rendere il Natale più bello

È la casa di Piero Galli e di sua moglie Daniela. Anche quest’anno hanno voluto illuminare il giardino con 900 metri di filo e 30 mila lucine, 2 mila in più rispetto a quelle posizionate nel 2019

Casciago, trenta mila lucine per rendere il Natale più bello

Trenta mila lucine per rendere il Natale più bello.

Galleria fotografica

Casciago, trenta mila lucine per rendere il Natale più bello 4 di 6

Anche a Casciago c’è una casa illuminata che da qualche anno fa bella mostra di sè sulla strada che porta alla splendida chiesetta millenaria di Sant’Eusebio, anch’essa splendidamente illuminata grazie alla Pro Loco.

È la casa di Piero Galli e di sua moglie Daniela. Anche quest’anno hanno voluto illuminare il giardino con 900 metri di filo e 30 mila lucine bianche, rosse e blu che disegnano i profili di alberi, piante, porte e finestre, 2 mila in più rispetto a quelle posizionate nel 2019. Una vera e propria chicca, alla quale si aggiunge anche il presepe allestito nel barbecue.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Casciago, trenta mila lucine per rendere il Natale più bello 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.