Nuova insegna per l’Ospedale del Ponte di Varese

La Fondazione il Ponte del Sorriso ha donato una nuova insegna che è stata collocata sopra l'ingresso di piazza Biroldi

ospedale filippo del ponte

Nuova insegna per l’Ospedale del Ponte. A donarla è stata il Ponte del Sorriso che, dopo quella donata nel 2014, ne propone una nuova con immagini del territorio.

«L’intervento si è reso necessario in quanto le scritte precedenti riportavano ancora il vecchio logo Fondazione Macchi invece di ASST Settelaghi – spiegano dalla fondazione Ponte del Sorriso -.  La grafica è in linea con la filosofia che Il Ponte del Sorriso ha realizzato nell’ambito del progetto l’Arte che Cura, nel quale la creatività, la fantasia e la narrazione sono gli elementi che aiutano ad elaborare l’esperienza del ricovero. Nell’insegna è ben raffigurato il territorio con i laghi e le montagne e un dolce anatroccolo viene amorevolmente tenuto d’occhio dalla mamma, immagine che rappresenta la vocazione materno infantile dell’ospedale. E’ uno stile decisamente diverso dalle classiche insegne istituzionali e, proprio per questo, piacevole e originale. I dettagli a volte fanno la differenza».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.