Nel 2020 gli incidenti a Gallarate si sono ridotti di un terzo. Ma le chiamate alla Polizia Locale sono state diecimila

Sono due dati che raccontano un anno anomalo, dove è diminuita la circolazione dei veicoli ma sono “esplosi” gli altri compiti affidati alla Locale

San Sebastiano 2020 Polizia Locale Gallarate

qDai dati delle Polizie Locali, divulgati in occasione di San Sebastiano (il patrono dei vigili urbani), sta emergendo in varie località la riduzione drastica degli incidenti stradali nel 2020, anno di pandemia e restrizioni: a Gallarate nel 2020 sono stati 322, contro i 479 del 2019.
Il comandante Antonio Lotito sottolinea però subito l’altro versante: 9750 richieste alla centrale operativa. «Quasi diecimila richieste, anche se non poche volte per situazioni irregolari, magari per vicende private, e fasulle».

Frutto anche dello scenario di incertezza e del modificarsi delle regole: «Ricordo a febbraio e marzo lo sforzo per rispondere alle chiamate anche nel fine settimana, per dare risposta e interpretazioni ai cittadini», aggiunge il sindaco Andrea Cassani. «A Gallarate non abbiamo mai messo restrizioni aggiuntive rispetto a quelle regionali e nazionali, salvo la chiusura per periodi limitati dei parchetti di via della Rose e via Bergamo. Questa scelta si è però tradotta anche in un onere aggiuntivo per la Polizia Locale».

«La salvaguardia della salute pubblica» è stato uno dei compiti centrali in pandemia: «Abbiamo assicurato turni 7-24 per 366 giorni» quantifica Lotito. «Siamo il secondo Comune in provincia per presenza attiva sul territorio, solo noi e Varese abbiamo servizio serale tutto i giorni». Oltre duemilatrecento ore su strada, 1750 persone controllate, con 143 verbali e 9 attività commerciali sospese. Ma anche 100 attività di controllo di quarantena e contact tracing, 1870 mascherine consegnate.
Tra le nuove attività introdotte nel 2020 ce n’è anche una molto particolare: gli accertamenti tributari (63) attuati insieme alla Guardia di Finanza per scovare eventuali “furbetti” tra chi ha richiesto gli aiuti economici. Fortemente cresciute le verifiche sulle inadempienze scolastiche: da 8 del 2019 a 54 dell’anno concluso.

Non solo pandemia e incidenti: la rissa sventata e la truffa interrotta

Quest’anno è mancato il tradizionale momento riservato agli encomi agli agenti per particolari operazioni e interventi.
Un encomio sarà comunque tributato (in un secondo momento) a due agenti che hanno intercettato e interrotto una truffa aggravata ai danni di una persona anziana: «Aveva fruttato 40mila euro, quando l’abbiamo interrotta. Ma le indagini sono ancora in corso e daremo gli encomi in seguito», dice Lotito.

San Sebastiano 2020 Polizia Locale Gallarate

Nel 2020 la Polizia Locale ha lavorato a stretto contatto con la Protezione Civile per molte necessità. La ProCivha tra l’altro consegnato 1225 buoni pasto per persone in difficoltà

L’altra attività di grande valore, molto recente, è stato il pronto intervento in occasione della rissa programmata (via social) in centro città: di fatto è stata ampiamente contenuta grazie al pronto intervento di tre pattuglie (oltre che di diversi cittadini che hanno tentato di calmare la situazione). «La maxi rissa sfiorata è stata prevenuta dalla Polizia Locale dimostra che è una realtà il controllo del territorio» dice il sindaco. Cassani sottolinea anche l’attività di «sgombero del campo sinti» (attuato nel 2019 e in capo alla Polizia Locale) «e contrasto di situazioni di abusivismo e nomadi vari».

San Sebastiano 2020 Polizia Locale Gallarate
Nella foto si nota il drone: nel 2020 la Polizia Locale ha effettuato 28 voli con drone, affidati alla IFR Supplies srl di Gallarate. I droni possono utili per attività di polizia gudiziaria o ordine pubblico

Incidenti stradali a Gallarate: i numeri 2020 a confronto con il 2019

Tornando invece ai numeri dell’attività di contollo sulle strade e dell’incidentalità, le sanzioni sono diminuite dalle 27.631 del 2019 alle 18.213 dell’anno appena concluso. «Le sanzioni per divieto di sosta dimezzate», a causa delle restrizioni e anche dei periodi di gratuità della sosta in centro. Ma il comandante Lotito fa notare che «sui reati più gravi c’è stata una riduzione minore: i comportamenti più pericolosi non sfuggono alla vigilanza della PL». Gli eccessi di velocità contestati sono stati 851 (contro 897 del 2019), la guida in stato di ebbrezza è stata contestata in 21 casi (contro 34 di due anni fa), i veicoli senza assicurazione “intercettati” sono stati 137 (erano 224 nel 2019).

Quanto all’incidentalità, abbiamo già dato i numeri globali in apertura dell’articolo. Rispetto al 2019 i feriti sono diminuiti da 290 a 172, i morti causati da incidenti da due a uno (l’incidente in Largo Camussi-via Sant’Antonio).

Frutto certo della riduzione del traffico, ma il vicesindaco e assessore alla Polizia Locale Francesca Caruso sottolinea che «anche nei mesi in cui non c’erano restrizioni c’è stata una riduzione degli incidenti». Ad esempio a maggio 2020 sono stati 23 contro 48 del 2019,  a giugno 37 contro 43, a luglio 35 contro 44, ad agosto 17 contro 21.

Il comandante Lotito dà anche uno sguardo di prospettiva più lunga: «Nel 2016 ci furono sei morti, molti erano ciclisti. Quest’anno siamo scesi a uno».

San Sebastiano 2020 Polizia Locale Gallarate

Il comandante Lotito con sindaco e vicesindaco. Nel 2020 il sistema di telecamere (a lungo al centro di segnalazioni di inefficienza e limiti, con polemiche politiche) è stato portato a piena operatività e la centrale è ora «collegata con le centrali operative delle altre forze dell’ordine»

Gallarate saluta il comandante Antonio Lotito

Per Lotito è un dato che chiude il periodo di sei anni a Gallarate (arrivò nell’autunno 2014): andrà in pensione quest’anno. Dopo i primi due anni con l’amministrazione Guenzani, Lotito ha lavorato per cinque anni con l’amministrazione Cassani. Per questo ha ricevuto i ringraziamenti sentiti anche dell’assessore e vicesindaco Caruso: «Il comandante è stata una figura fondamentale, anche per me, per portare avanti l’indirizzo politico. Avrebbe potuto andare in pensione già inizio di quest’anno, ma abbiamo chiesto noi di prorogare fino alla fine del nostro mandato.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.