Cocquio Trevisago piange la morte di Claudio Cauzzo

Molto conosciuto in paese, molto attivo nell'oratorio aveva anche dedicato 25 anni della sua vita alla Cgil. Aperta una pagina per le donazioni all'Airc

claudio cauzzo

Cocquio Trevisago piange la morte di Claudio Cauzzo, sindacalista storico della Cgil di Varese. È morto dopo 15 mesi di malattia ed era in cura al Besta di Milano. Ha dedicato 25 anni della sua vita alla Cgil di Varese, poi ha iniziato a lavorare come libero professionista in tema di medicine e sicurezza sul lavoro.

Molto impegnato per la parrocchia e l’oratorio del paese, tra le tante attività allenava la squadra di calcio dell’oratorio, tanto che era chiamato “Mister”. Una vita fatta di altruismo e di dedizione al prossimo. Sul sito dell’Airc è stata aperta una pagina per raccogliere i fondi a favore della ricerca. Lascia le figlie Ester e Noemi Cauzzo e la moglie Marisa Fondello, i generi, il fratello Domenico Cauzzo e i nipoti Jessica e Alex Cauzzo.

Inserisci qui la tua partecipazione

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.