Longhin scrive ai sindaci: “Superiamo le divisioni per la creazione delle zone omogenee”

È un appello accorato quello che Giuseppe Longhin, dirigente della Lega provinciale, ha inviato a tutti i primi cittadini del Varesotto chiedendo sostegno al progetto

giuseppe longhin

«Caro sindaco ti scrivo questa lettera da semplice cittadino. Non da ex capogruppo in consiglio provinciale o da dirigente di partito. Poche righe scritte col cuore e umiltà ma con l’intento di “spronarti” ad appoggiare la mozione che ti allego».

È un appello accorato quello che Giuseppe Longhin, dirigente della Lega provinciale, ha inviato a tutti i primi cittadini del Varesotto chiedendo sostegno al progetto delle aree omogenee, una proposta che lo aveva visto già impegnato dai banchi di Villa Recalcati per una diversa organizzazione del territorio provinciale.

«Come amministratore sai bene le difficoltà nella gestione di un Comune. Sempre in attesa di risposte che non ti permettono di programmare al meglio la spesa e l’assegnazione di servizi ai tuoi cittadini – ha scritto Longhin nella sua missiva -. Con la creazione delle “zone omogenee”, una volta a regime, sarai tu, insieme agli altri amministratori, a decidere cosa fare e come farlo».

Un messaggio che Longhin vuole privare di ogni appartenenza politica: «Credo sia giunto il momento di mettere da parte le divisioni partitiche, le prese di posizione in contraddittorio e pensare al nostro territorio, comunale o provinciale che sia, in primis».

L’obiettivo è quello di convincere i consigli comunali del Varesotto a sollecitare la Provincia di Varese al fine di convocare un’assemblea dei sindaci con ordine del giorno “creazione zone omogenee”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.