Magon (Cisl dei Laghi): “Con Marini se ne va un pezzo di storia del nostro Paese”

Il cordoglio dell'organizzazione sindacale per la morte di uno dei leader più importanti del secondo dopoguerra

sindacato

Profondo cordoglio della Cisl dei Laghi alla notizia della scomparsa di Franco Marini, politico e sindacalista della Cisl. Così Daniele Magon, segretario generale della Cisl dei Laghi, ha commentato la morte del leader sindacale: «Con Franco Marini se ne va un pezzo di storia del nostro Paese. Segretario generale della Cisl, presidente del Senato, ministro del Lavoro, segretario del Partito Popolare Italiano e parlamentare europeo. A guidarlo una passione straordinaria per la politica e il bene comune, l’attenzione al mondo del lavoro, il calore nei rapporti umani. La Cisl – di cui Franco Marini fu protagonista, prima come dipendente in un ufficio contratti e vertenze, fino ad arrivare a guidarla come segretario generale – ne ricorda la forza delle idee, sorrette da una radice profondamente cattolica. Un leader d’altri tempi – fedele ad un’alta idea di libertà, presupposto imprescindibile alla democrazia – a cui l’Italia intera dev’essere grata».

Addio a Franco Marini, il sindacalista che sfiorò il Quirinale

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.