Armenia, la musica e il suo presente raccontati a Comabbio

Due gli incontri online organizzati dalla rassegna "Comabbio racconta l'Armenia" in occasione della settimana della Memoria del Genocidio armeno del 24 aprile 1915

L'Armenia negli scatti di Nadia Pasqual

Nella settimana della Memoria del Genocidio armeno avvenuto il 24 aprile 1915, la rassegna Comabbio racconta l’Armenia” propone due incontri serali per conoscere meglio la situazione che il Paese attraversa in questo momento e scoprirne la cultura attraverso la sua musica.

Venerdì 23 aprile alle 20.30 si terrà “Armenia, nazione vivente”. Durante l’incontro, il giornalista Simone Zoppellaro parlerà delle sue ultime esperienze umane e professionali in Armenia e Artsakh (Nagorno Karabakh). La serata sarà introdotta da Gayané Khodaveerdi, segretaria dell’ Unione degli Armeni d’Italia e presidente Agbu Milano. Per partecipare è necessario iscriversi a questo link.

Il giorno dopo, sabato 24 aprile alle 20.30, appuntamento con “Musica colta dai campi di grano: un piccolo viaggio nella musica colta armena”. La serata sarà condotta da Alberto Nones, musicologo e docente di Storia ed estetica della musica al Conservatorio G.Puccini di Gallarate. Nones terrà una conferenza sulla musica armena, intercalata da esecuzioni solistiche e cameristiche a cura degli allievi del conservatorio. La serata sarà introdotta dal giornalista Robert Attarian, rappresentante del Consiglio per la comunità armena di Roma, e da Carlo Balzaretti, direttore del conservatorio. Qui allegato il programma. Per partecipare basta iscriversi a questo link

Alessandro Guglielmi
aleguglielmi97@gmail.com

 

Sostenere VareseNews vuol dire sostenere l'informazione "della porta accanto". Quell'informazione che sa quanto sia importante conoscere e ascoltare il territorio e le persone che lo vivono.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.