Scorte al minimo, il vaccino Astrazeneca utilizzato solo per i richiami

Da lunedì 26 aprile, nei centri vaccinali si utilizza solo i vaccini a RNA messaggero, in attesa che l'azienda di Oxford invii le dosi concordate. Possibili variazioni al piano vaccinale lombardo

astrazeneca

Nuove direttive nei centri vaccinali. Si usa il vaccino Astrazeneca solo per le seconde dosi e per i nuovi appuntamenti Pfizer o Moderna.

Un’indicazione del direttore generale del Welfare regionale Giovanni Pavesi arrivata alle Asst e Ats lombarde cambia le direttive da oggi, lunedì 26 aprile. Fino a ieri, gli over 60 convocati hanno ricevuto Astrazeneca, da oggi solo i vaccini a RNA messaggero. Fino a quando durerà la direttiva? Non è chiaro, ma sicuramente finché l’azienda di Oxford non invierà le dosi concordate dall’Unione europea. 

Il cambiamento piacerà agli over 60 convocati nei prossimi giorni dato che nei giorni scorsi  la parte di discussione sanitaria con il medico è risultata sempre più complessa e il tasso di rifiuto del vaccino ad adenovirus leggermente maggiore. 

La novità andrà certamente a incidere sul calendario vaccinale dato che i vaccini a RNA messaggero hanno richiami a 21/30 giorni mentre Astrazeneca a tre mesi.  Le aziende ospedaliera stanno rivedendo quindi le proprie agende e così Poste. Il commissario straordinario Figliuolo ha annunciato la distribuzione di oltre 360mila dosi di vaccini, precisamente circa 230mila di Moderna e circa 130mila di Vaxzevria (AstraZeneca), lotti immagazzinati presso l’hub nazionale vaccini della Difesa all’interno dell’aeroporto militare di Pratica di Mare. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.