Godetevi la Superluna di questa sera (anche se non esiste)

Il nostro satellite, mercoledì 26 maggio, darà il meglio di sé ma non è un evento eccezionale e soprattutto la differenza con la Luna "normale" è minima

La \"SuperLuna\" vista dai nostri lettori

Le “prime avvisaglie” ci sono state ieri sera, martedì 26 maggio: una luna gigante è comparsa nel cielo terso e blu del Varesotto. E questa sera la Luna, il nostro satellite, darà il meglio di sé. Brillerà alta e se il meteo lo consentirà potremo goderci lo spettacolo. Si parla di Superluna ma il termine, ci spiega Luca Buzzi dell’Osservatorio astronomico del Campo dei Fiori, è solo molto “romantico” e poco scientifico. Purtroppo.

«In un anno ci sono circa tredici lune piene – spiega Luca Buzzi – ma la differenza di grandezza è davvero minima. Parlare di Superluna quindi non ha molto senso, è un fenomeno a cui noi ad esempio non diamo molta rilevanza. La variazione di grandezza è del 10 per cento, nulla se pensiamo alle distanze di cui parliamo. Quella di questa sera ad esempio è la seconda Luna più grande di quest’anno: dista dalla Terra 357 mila 311 chilometri; la più grande sarà il 4 dicembre e sarà distante dalla Terra 356 mila 794 chilometri. La più lontana invece si trova a  406 mila 512 chilometri. Come si vede una differenza davvero minima».

Insomma la Superluna esiste solo negli occhi di chi la guarda. «Per cogliere davvero la differenza bisognerebbe fare diverse foto, con strumenti adeguati e potenti e allora forse potremmo vedere le dimensioni reali. Se invece questa sera vogliamo fare foto suggestive l’ideale sarà cogliere il momento in cui la Luna sorge o tramonta: questo permette di metterla a confronto con una montagna, una casa e allora sì che ne potremo apprezzare la grandezza e la maestosità».

Oggi era anche il giorno di un’eclissi di Luna visibile però soltanto nel nord dell’America e in alcune zone del sud-ovest americano, dell’Australia e di certe regioni del sud-est dell’Asia. Noi avremo una piccola eclissi il 16 maggio del 2022, visibile poco prima del sorgere del sole. Per vedere un’eclissi totale dovremo invece pazientare un po’: potremo goderci lo spettacolo solo nel 2025.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 26 Maggio 2021
Leggi i commenti

Foto

Godetevi la Superluna di questa sera (anche se non esiste) 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mattea

    La nostra società con il “super” ovunque, e a sproposito si è bevuta il cervello, la normalità non basta più, ecco allora il “super” usato come richiamo per gli allocchi, che viene inflazionato usandolo ovunque. Conseguenza? Di super non c’è più nulla e abbiamo bisogno di normalità. Normalità ovunque, riferendoci ai fenomeni naturali, come alle persone. Super commissari/politici/uomini/donne, quando avremmo solo bisogno di gente che fa il proprio dovere, e dato che scarseggiano ecco il bisogno del “super”, ma più “super” si sente e più la società è marcia e fallimentare. Infatti il ponte di Brunello (che scavalca l’autostrada), mai aggiustato da anni, è lì a testimoniare il reale valore della nostra società. Guardatevi la luna, e se vi basta tutti contenti!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.