Lavori per l’estate, Openjobmetis cerca 6.000 persone in tanti settori

Sono migliaia le posizioni aperte in Openjobmetis, principalmente nei settori della Grande Distribuzione Organizzata, HoReCa, agricoltura, manifattura e per i grandi eventi fieristici. Ecco come candidarsi

cameriere

Dopo pochi giorni dall’inizio dell’estate, sono circa 6000 le posizioni aperte, principalmente nei settori della Grande Distribuzione Organizzata, HoReCa, agricoltura, manifattura e per i grandi eventi fieristici che torneranno in calendario a settembre. Lo scenario occupazionale per i prossimi 3 mesi è delineato da Openjobmetis, prima e unica Agenzia per il Lavoro quotata in Borsa italiana. Un anno fa, alla vigilia dell’estate, la domanda di lavoratori cosiddetti stagionali era pari al 25% di quella attuale, a dimostrazione di un recuperato fermento del mercato del lavoro, trasversale ad alcuni dei settori chiave dell’economia italiana.

Stando ai numeri, la parte del leone è ricoperta dal settore alberghiero e della ristorazione, ad oggi quello che offre più posizioni lavorative. Sono circa 3000 le richieste pervenute a Openjobmetis in tutta Italia per il recruitment di camerieri, addetti alla sala, aiuto cuochi e pizzaioli. Sono solo alcuni dei ruoli più richiesti da hotel, agriturismi e strutture ricettive per rilanciare l’offerta di hospitality in Italia.

Altrettanto ricchi di possibilità sono i settori del Retail e della GDO, che generano circa altre 1000 offerte di lavoro, perlopiù come addetti alle vendite. Pur non avendo mai smesso l’attività (almeno per quel che riguarda la distribuzione di generi essenziali), il settore continua a garantire occupazione nei mesi estivi per far fronte ai picchi delle località turistiche e soprattutto ai turnover legati alle ferie del personale assunto.

L’agricoltura è un altro settore che già con i primi giorni dell’estate è sempre aperta ad accogliere lavoratori stagionali in tutta Italia, dalla Sicilia alla Puglia all’Emilia-Romagna, fino al Triveneto, in vista del periodo della vendemmia. Da sempre in prima linea nell’impegno contro l’illegalità che minaccia il lavoro nel mondo rurale, Openjobmetis ha aperto circa 1000 posizioni

Anche per quel che riguarda l’industria manifatturiera, motore dello sviluppo economico del Paese, la domanda di operai, generici o specializzati, è alta, con circa 900 posizioni aperte per manutentori, assemblatori, figure tecniche. La richiesta si inserisce in un contesto produttivo che non si è mai fermato, neanche durante il lockdown, quando, seppur in tempi più dilatati rispetto al passato, queste figure sono sempre state richieste e assorbite.

Da ultimo, ma non certo per importanza, questa estate appena iniziata rappresenta anche il momento più favorevole all’impiego nel mondo delle fiere e delle manifestazioni aperte al pubblico, il cui calendario si sta andando via via riempendo già per settembre. Solo per l’area milanese, Openjobmetis ha già aperto posizioni per 100 addetti alla sicurezza e al controllo degli accessi.

«Le opportunità di lavoro oggi non mancano, è il momento giusto per mettersi o rimettersi in gioco, riqualificandosi e acquisendo nuove competenze per rispondere alle richieste di un mercato vivace –ha dichiarato Elisa Fagotto, Candidate Manager di Openjobmetis-. La ricerca di un posto a tempo indeterminato, seppur comprensibile, non può essere l’unica via per tornare in campo: anche un lavoro stagionale può essere una preziosa occasione di crescita e di formazione».

Per tutte le info e per candidarsi clicca qui.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.