Moratti: “Basta lockdown generalizzati, valorizziamo la campagna vaccinale”

La vice presidente di Regione Lombardia invoca maggior libertà per quanti si sono sottoposti al vaccino ricordando che il 75% dei residenti ha ricevuto la prima dose e il 50% ha completato il ciclo

letizia moratti

«Basta con le chiusure che derivano dalle zone rosse, arancioni e gialle, che limitano la libertà delle persone e penalizzano le tante imprese e i pubblici esercizi che hanno bisogno di lavorare. Basta con la logica dei lockdown generalizzati». Così Letizia Moratti, vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia.

«In Lombardia – ha proseguito – la campagna vaccinale sta andando molto bene: abbiamo il 70% della popolazione che ha aderito alla campagna vaccinale, il 75% ha già ricevuto la prima dose, il 50% ha completato il ciclo vaccinale. Occorre dunque valorizzare la campagna vaccinale e permettere a tutti coloro che sono vaccinati di accedere liberamente dove vogliono in modo tale da poter garantire libertà alle persone e non avere la penalizzazione delle imprese che lavorano e che hanno bisogno di lavorare».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.