L’Alto Milanese alla Marcia della Pace Perugia-Assisi

Amministratori e cittadini sono partiti con il pullman da Castellanza, organizzato dalle associazioni Legambiente Valle Olona, Parabiago, Nerviano, Bicipace e Never Nemo La Libreria che non c’è

Sondaci alla marcia della Pace

Anche una rappresentanza delle amministrazioni comunali del Legnanese alla Marcia della Pace Perugia-Assisi. Amministratori e cittacini sono partiti con il pullman da Castellanza, organizzato dalle associazioni Legambiente Valle Olona, Parabiago , Nerviano, Bicipace e Never Nemo La Libreria che non c’è. Presenti le amministrazioni di Legnano, con il sindaco Lorenzo Radice, Canegrate, con il consigliere con delega alla pace, Sara Lurago, e rappresentanti delle amministrazioni comunali di Busto Garolfo , Villa cortese e San Vittore Olona ( con il vice sindaco Nuzzo).

La marcia quest’anno festeggia i 60 anni dalla prima edizione. «Sono tante le ragioni per aderire alla Marcia –ha affermato Radice dopo avere aderito alla manifestazione– a cominciare dal motto scelto dagli organizzatori, l’I care di don Lorenzo Milani che, secondo la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen, dovrebbe diventare il motto dell’Europa. Un concetto, quello della “cura”, caro anche a Papa Francesco, che nel messaggio dell’1 gennaio ha incoraggiato tutti a diventarne testimoni. Lavorare concretamente per la Pace e, a tutti i livelli della cosa pubblica, impegnarsi per la coesione sociale, oggi, significa radicare una cultura che sostituisca la cura all’indifferenza, che sani le diseguaglianze e che si declini nell’attenzione verso le giovani generazioni, la scuola e l’educazione, le persone e l’ambiente, i diritti, e in particolare, quelli dell’infanzia e delle donne. Obiettivi, questi, che la nostra amministrazione condivide e condizione per realizzare una vera comunità».

Valeria Arini
valeria.arini@legnanonews.com
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.