Nella chiesa di San Pietro in Silvis di Induno Olona l’ultimo concerto di “Interpretando suoni e luoghi”

Domenica 10 ottobre nell'antica chiesa si esibiranno Camilla Patria al violoncello e Tommaso Fiorini al contrabbasso in un programma intitolato "Luci ed ombre"

Generica 2020

Si conclude domenica 10 ottobre a Induno Olona la lunga serie di concerti dell’edizione 2021 di “Interpretando suoni e luoghi”, la rassegna musicale promossa dalle due comunità montane della provincia di Varese, la Comunità montana del Piambello e la Comunità montana Valli del Verbano, con la collaborazione dei Comuni ospitanti. Iniziata lo scorso 25 giugno, la rassegna, con la direzione artistica di Chiara Nicora e la collaborazione con l’Associazione Cameristica di Varese, ha proposto 19 concerti in alcuni dei luoghi più preziosi dell’Alto Varesotto: ville, chiese e luoghi dove storia e natura hanno fatto da palcoscenico alla musica.

L’appuntamento di domenica 10 ottobre a Induno Olona è per le 17 nella cinquecentesca chiesa di San Pietro in Silvis, uno degli edifici di culto più antichi della Valceresio.

L’ultimo concerto vedrà esibirsi il duo InContra composto da Camilla Patria al violoncello e Tommaso Fiorini al contrabbasso in un programma intitolato “Luci ed ombre”.

«Luci e ombre si propone di immergere l’ascoltatore in un vero e proprio viaggio sonoro attraverso un alternarsi di brani che generano un forte contrasto tra chiarezza e oscurità – si legge nella presentazione del concerto – Questo contrasto, su cui si basa l’idea del programma, è reso possibile in primis dalla natura degli strumenti coinvolti, dotati di ampie possibilità timbriche e di registro, e successivamente dalla scelta del repertorio, in cui convivono brani come il luminoso e celebre Duetto di Rossini e il tenebroso Hymn Nr 2 di Alfred Schittke, impiegato anche nella colonna sonora del film Shutter Island. Al centro del programma si trovano anche due pagine curiose, che rientrano nel mondo delle trascrizioni e rielaborazioni: si tratta di un recentissimo arrangiamento della Follia di Corelli ad opera del contrabbassista del duo T. Fiorini e di un brano, Souvenirs de Bellini, in cui il violoncellista tedesco Georg Goltermann riprende temi operistici di Bellini riarrangiandoli per questa formazione in maniera molto fantasiosa e accattivante. Infine, si ritorna alla luce con la Sonata in Sol di Jean- Baptiste Barrière, originale per due violoncelli qui presentata nella versione che vede il contrabbasso al posto del secondo violoncello. All’interno del programma è presente anche “Drama”, brano scritto e dedicato a questa formazione nel 2021 dalla pianista e compositrice biellese Elena Ballario».

L’ingresso è gratuito con necessaria di prenotazione tramite email suonieluoghi@gmail.com o al cellulare 335 7316031. Per l’accesso è richiesto il green pass.

Qui potete leggere e scaricare il programma del concerto

(foto di Phyrexian)

di
Pubblicato il 09 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.