Varese News

Sostenibilità ambientale: come consumare meno energia

I pannelli solari, i termostati intelligenti, gli infissi di nuova generazione, il cappotto termico: sono tutte soluzioni a cui si può fare riferimento per rendere la propria casa più green attraverso il contenimento dei consumi

cappotto termico

I pannelli solari, i termostati intelligenti, gli infissi di nuova generazione, il cappotto termico: sono tutte soluzioni a cui si può fare riferimento per rendere la propria casa più green attraverso il contenimento dei consumi. Un obiettivo che, evidentemente, non ha valore solo dal punto di vista ambientale, ma anche per il portafoglio, dal momento che un minor utilizzo di energia corrisponde a bollette meno salate.

I vantaggi offerti dal cappotto termico

Certo è che serve a poco individuare metodi di produzione di energia più sostenibili se si vive in una casa che ha un alto coefficiente di dispersione termica. Le prestazioni energetiche delle abitazioni vengono valutate attraverso i cosiddetti certificati energetici, che riportano la classe di ogni immobile: in tutto le classi di consumo sono otto. In molti casi si preferisce, al giorno d’oggi, ricorrere a un cappotto termico per rivestire gli edifici più datati, allo scopo di ridurre la dispersione di fresco nei mesi estivi e di calore in inverno. I pannelli coibentanti di ultima generazione non sono solo in grado di isolare, ma sono anche ignifughi e consentono, in ogni caso, la dispersione del vapore acqueo. Inoltre, sempre più di frequente risultano molto eleganti dal punto di vista estetico. Per la realizzazione del cappotto termico, per gli interventi di sostituzione delle caldaie obsolete e più in generale per qualsiasi operazione che sia finalizzata a contenere il ricorso alle fonti di energia fossile, è possibile sfruttare i vantaggi fiscali.

Le pompe di calore ibride di Immergas

In materia di sostenibilità domestica, vale la pena di prendere in esame anche i tanti benefici che caratterizzano le pompe di calore ibride che vengono proposte da Immergas. Due esempi di qualità sono Magis Combo V2 e Victrix Hybrid, che sono in grado di lavorare con temperatura di mandata fino a 80 gradi: così, assicurano le migliori prestazioni anche con i termosifoni tradizionali. Per convertire in caldo o in fresco (in base alle stagioni) l’energia termica dell’aria, le pompe di calore utilizzano l’energia elettrica: proprio per questo motivo è auspicabile alimentarle usando dei pannelli fotovoltaici, così da non dover dipendere dai carburanti fossili. Se ci si affida a Immergas, è possibile scegliere uno fra 3 pacchetti solari, con un range di potenza compreso tra 3 e 6 kWp, grazie a cui è possibile utilizzare l’energia del sole, che è gratuita, senza consumare gas. E non è tutto, perché l’energia solare può essere accumulata di giorno, così che la si possa poi impiegare nelle ore notturne o comunque in tutte le occasioni in cui c’è bisogno di una maggiore quantità di acqua calda.

Uno sguardo verso il futuro

Molte abitazioni al giorno d’oggi necessitano di una quantità di energia maggiore: non solo per raffrescare o per riscaldare gli ambienti, ma anche per far funzionare i vari dispositivi elettronici che si usano per studiare o per lavorare, soprattutto da quando lo smart working è entrato di prepotenza nella nostra vita quotidiana. Non solo: l’energia di casa oggi serve anche per ricaricare i veicoli elettrici, che si tratti di una e-bike o di una macchina. Non è esagerato pensare alla propria abitazione come a una sorta di centrale energetica: questa è la ragione per la quale c’è bisogno di un impianto all’avanguardia che sia in grado di gestire l’energia in modo intelligente. Energia che può provenire da diverse fonti: i pannelli solari termici, le pompe di calore, le caldaie a condensazione, e così via. I termostati intelligenti di certo forniscono un prezioso supporto da questo punto di vista, anche perché offrono la possibilità di programmare nel corso della giornata le temperature ideali nei vari ambienti della casa.

Risparmio energetico: come ottenerlo

La bioarchitettura e la bioedilizia oggi sono trend sempre più diffusi: si tratta di studiare e realizzare le abitazioni basandosi sui concetti di sostenibilità ambientale. Una specifica attenzione viene riservata ai materiali costruttivi, scelti per evitare che rilascino composti organici volatili o gas, ma soprattutto per ridurre al minimo la diffusione e la proliferazione di elementi microbiologici come i batteri, i virus, i funghi e le muffe: se poi i materiali sono anche riciclabili, tanto di guadagnato per l’ambiente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.