Le pagelle della Pro Patria: Nicco gol e regia, la corsia di destra soffre Bifulco

Contro il Padova i tigrotti giocano di rimessa e reggono fino a due terzi di gara. Quando finisce la benzina sulla destra si aprono i varchi e i biancoscudati vincono di esperienza e carattere

Pro Patria - Pergolettese 2 a 1 (18.12.21) - ph. Roberta Corradin

Contro il Padova i tigrotti giocano di rimessa e reggono fino a due terzi di gara. Quando finisce la benzina sulla destra si aprono i varchi e i biancoscudati vincono di esperienza e carattere

CAPRILE 6: Due belle uscite (una alta e una bassa) nel primo tempo, nella ripresa una parata importante su Bifulco che non basta per portare a casa dei punti. L’attaccante per vendicarsi gli rifila il pallone sotto il sette al novantesimo.

VAGHI 5: Un po’ centrale un po’ terzino destro.  E sulla destra nel finale la Pro Patria soffre parecchio, soprattutto Bifulco che prima del gol colpisce il terzo palo per il Padova. Meglio quando Nicastro taglia in area.

MOLINARI 6: Seconda partita spostato a sinistra e ancora una sufficienza. Bravo in un anticipo quando il punteggio è ancora 1 a 0.

BOFFELLI 6: Respinge bene gli assalti degli avversari concedendo pochissimo a Nicastro, quasi mai lasciato libero di agire.

PIEROZZI 5,5: Sfiora il quinto gol stagionale (sarebbe stato il terzo consecutivo) con una sassata al 40’. Cala parecchio nel finale e come Vaghi accusa l’ingresso di Bifulco. Tutt’altro che perfetta la spazzata dentro l’area nell’azione dell’1 a 1. Il viola le sta giocando praticamente tutte e martedì c’è il Trento.

78’ – CASTELLI SV

FERRI 6: Un po’ per la penuria di giocatori a disposizione, un po’ per bravura si è guadagnato la titolarità. Meno protagonista in fase offensiva rispetto alle ultime uscite ma ancora una volta tanta cosa.

NICCO 6+: La sconfitta un po’ macchia la gioia del gol ritrovato e di una buona prima metà di gara in cui ha aiutato, come contro il Piacenza, la difesa. Spostatosi a destra, in occasione del gol del pareggio l’altro numero 10, Ronaldo, gli ricambia la cortesia superando lui e Pierozzi e pennellando l’assist per Kirwan.

GALLI 5,5: Con un po’ più di cattiveria e fortuna poteva segnare un clamoroso uno-due che avrebbe aiutato la Pro Patria di portare a casa un punto. La squadra si affaccia poco davanti, lui a volte si vede, altre no. Però non manca il suo apporto nelle retrovie.

PIZZUL 6: Nei cinque minuti in cui il Padova stacca la spina la Pro Patria spinge e impensierisce i padroni di casa sulla sua fascia, dove il numero 15 contribuisce a spaventare i padroni di casa insieme a Piu.

GHIOLDI 5: Un passo indietro rispetto a domenica scorsa contro il Piacenza, è vero che l’avversario è di un altro spessore. Dovrebbe fare da ponte tra il centrocampo e Piu, ma i palloni per l’attaccante arrivano più dalle fasce.

’52 FIETTA 6-: Entra e si posiziona centrale al posto di Nicco. Gioca un paio di palloni come regista, poi la squadra rinuncia a costruire e lui nel rincorrere gli avversari si prende un giallo per fallo duro. Nervoso nel finale, vede partire davanti ai suoi occhi il gol sconfitta e mentre i veneti esultano lui si spinge con Kirwan.

PIU 6+: Le poche volte in cui riesce a toccare il pallone fa sempre la cosa giusta. Una giocata alla Dzeko di prima, spalle alla porta, per lanciare un contropiede e un assist nato da un movimento da numero 10.

78’ COLOMBO 6: La Pro Patria soffre sulla destra Bifulco e Prina lo inserisce nella speranza di arginarlo. E così Bifulco segna dalla mattonella centrale. Ma questa è un’altra storia. Va lui a raccogliere il pallone dalla rete. È un segnale.

all. Prina 6: Formazione obbligata e senza cambi a disposizione intelligentemente copre la squadra con 352 che passa al 4411. Un eurogol gli toglie la soddisfazione di essere la terza squadra a fare punti a Padova. Beffato ancora una volta sul più bello.

Marco Tresca
marco.cippio.tresca@gmail.com

 

Rispettare il lettore significa rispettare e descrivere la verità, specialmente quando è complessa. Sostenere il giornalismo locale significa sostenere il nostro territorio. Sostienici.

Pubblicato il 29 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.