I sindaci della Lega sostengono Ats Insubria: “Basta speculazioni politiche”

Confronto del gruppo di sindaci del Varesotto con Ats e le due Asst. Il presidente Monti spiega: "Sul tracciamento dei positivi sono impiegati 150 operatori per il monitoraggio e la gestione dei pazienti"

Emanuele Monti al punto tamponi delle Fontanelle

Si è svolta questa mattina la videoconferenza tra una delegazione di sindaci leghisti della provincia di Varese con l’Ats Insubria, l’Asst Sette Laghi e l’Asst Valle Olona concernente gli sviluppi dell’ondata pandemica. Una riunione che voleva essere una risposta alla lettera di critiche firmata da oltre 100 sindaci contro l’autorità sanitaria locale. 
Presente anche il consigliere regionale e presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali al Pirellone, Emanuele Monti, che ha si è fatto promotore dell’incontro.

L’Ats ha riassunto i dati circa le vaccinazioni e l’attività di contact tracing. Per quanto riguarda le inoculazioni, l’81,1% della popolazione risulta vaccinata con la terza dose o si è già prenotata, con picchi dell’94,1% nella fascia d’età 50-59. Dati sono ancora migliori per quanto riguarda la RSA e RSD che rispettivamente registrano una popolazione vaccinata rispettivamente pari al 99,77% e al 87,7%.

Sul tracciamento dei positivi, invece, sono impiegati 150 operatori per il monitoraggio e la gestione dei pazienti. Al call center, nel solo mese di dicembre, sono arrivate 13.210 chiamate e oltre 1.000 segnalazioni tramite mail. 

«Alle raccolte firme e agli spot elettorali, rispondiamo con i fatti concreti e con la responsabilità che contraddistingue l’operato dei nostri amministratori. Non vogliamo prestare il fianco a polemiche sterili e siamo impegnati quotidianamente al fianco delle autorità sanitarie nella gestione della pandemia. Stiamo parlando di migliaia di tamponi effettuati ogni giorno e di macchina organizzativa impegnativa. Per questo, vogliamo far prevalere uno spirito collaborativo alle strumentalizzazioni politiche» dichiara Emanuele Monti a margine dell’incontro da lui organizzato

«Abbiamo voluto incontrare l’Ats Insubria e le Aziende sociosanitarie del territorio perché abbiamo preferito confrontarci con chi quotidianamente è in prima linea a risolvere i problemi. Ringraziamo le autorità sanitarie oer la disponibilità e per il lavoro svolto» ha affermato Stefano Gualandris, coordinatore provinciale della Lega per Salvini Premier.

«L’incontro – ha specificato Franco Zeni, sindaco di Cavaria e coordinatori dei sindaci leghisti del varesotto – è stato fondamentale per dipanare alcune questioni in sospeso. I numeri sulle vaccinazioni sono rassicuranti e, a parte qualche piccolo cortocircuito sulla comunicazione, l’operato delle autorità sanitarie inoppugnabile. Ovviamente siamo in una situazione di emergenza».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.