Spaccio di droga in Valcuvia, arrestato a Brenta il “cavallo” dei pusher

Gli investigatori considerano l’uomo un fiancheggiatore che forniva supporto e appoggio a chi spacciava nella zona di San Quirico

carabinieri luino

Ancora manette per droga in Valcuvia: martedì mattina una pattuglia Radiomobile dei carabinieri di Luino ha arrestato un trentenne italiano a cui sono stati trovati circa 300 grammi di hashish in casa.

L’uomo potrebbe essere implicato nel giro di spaccio nei boschi che ha portato all’arresto due settimane fa di due spacciatori magrebini armati di pistola e roncole.

Gli investigatori considerano l’uomo un “cavallo” dei pusher, un fiancheggiatore che forniva supporto e appoggio a chi spacciava nella zona di San Quirico.

L’imputato si è difeso parlando in aula specificando che la sostanza in suo possesso era in gran parte priva di principio attivo (“solo cbd”). La sostanza, ha argomentato la pm, era però già suddivisa. La difesa dell’avvocato Gianluca Franchi ha insistito sulla qualità della sostanza e sulla mancanza di danaro contante in casa che possa giustificare lo spaccio.

Il giudice Andrea Crema ha convalidato l’arresto e sottoposto l’imputato a obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria. Il difensore ha annunciato rito abbreviato.

Prossima udienza 12 luglio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.