Pedemontana Lombarda, firmato il contratto per due nuove tratte

Passo avanti verso la realizzazione dell'autostrada tra Lentate sul Seveso, Cesano Maderno e la tangenziale Est. Il valore dell'accordo è di 1,26 miliardi

Cara Pedemontana, c\'è qualcosa che non va

Passo in avanti verso la realizzazione di due nuove tratte dell’Autostrada Pedemontana Lombarda: è stato infatti firmato il contratto da 1,26 miliardi di euro per la progettazione esecutiva e la costruzione – da parte della società Webuild – di circa 30 chilometri di autostrada e di viabilità collegata.

I lavori riguarderanno la tratta cosiddetta B2 da Lentate sul Seveso a Cesano Maderno e la tratta C da Cesano Maderno alla tangenziale est di Milano (la A51): entrambe sono già state aggiudicate a Webuild nel settembre del 2021. La firma del contratto è una condizione necessaria per avviare i lavori.

Webuild, con una quota del 70%, guiderà il consorzio che realizzerà l’opera, a cui partecipa anche Pizzarotti. Per l’esecuzione del contratto – la stima proviene dalla stessa azienda che si occupa di grandi infrastrutture – saranno generati 2.500 posti di lavoro, tra dipendenti diretti e terzi.

Commissionata da Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A., con concedente Concessioni Autostradali Lombarde S.p.A., la nuova infrastruttura andrà ultimata per le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026 e sarò strategica per il territorio. “Scopo principale del progetto – si legge nel comunicato che annuncia la firma sul contratto – è riorganizzare i collegamenti stradali del quadrante Varese-Como-Bergamo-Milano, decongestionando il traffico della A-4 e dei centri urbani attraversati e alleggerendo quello del sistema tangenziale di Milano, con la creazione di un nuovo asse esterno alla metropoli.

Le nuove tratte – spiega ancora Webuild – saranno “smart road”, innovative anche in previsione delle future attività di manutenzione. La soluzione progettuale sviluppata da Webuild prevede l’installazione di sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (C-ITS), l’utilizzo di tecnologie che renderanno le strade pronte ad accogliere anche veicoli a guida autonoma, e l’installazione di un sistema di diagnostica in continuo delle principali strutture portanti attraverso strumenti di monitoraggio dei principali parametri di stress strutturale (deformazioni, carichi, vibrazioni, temperatura).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 06 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.