Tre incontri con gli autori, si parte con Alberto Pellai

Mercoledì l'appuntamento con lo psicoterapeuta. Poi due giovedì con gli incontri promossi dall'Informagiovani

alberto pellai

Tre settimane di incontri e liberi a Casorate Sempione, con tre diversi appuntamenti.
Si comincia mercoledì 14 giugno con la serata (ore 21, Palestra comunale)con lo psicoterapeuta Alberto Pellai: “Cresce ed educare in un tempo complesso” è il titolo dell’incontro dedicato alle nuove sfide educative ed evolutive, campo di ricerca costante per Pellai.
La serata è organizzata dall’amministrazione comunale, assessorato alla Cultura.

ÇLa settimana successiva si apre invece il mini-ciclo “InfoTalk”, organizzato dall’Informagiovani.
Giovedì 22 giugno, alle 20.20, l’incontro è con Elisa Catapano, con il suo “Elogio della trasformazione”, sull’attualità del pensiero faucaultiano per resistere all’assogettamento.

La settimana dopo, 29 giugno, tocca invece a Valerio Moggia con la sua “Storia popolare del calcio”, rilettura del calcio come “uno sport di esuli, immigrati e lavoratori”.

Entrambi i due incontri di InfoTalk sono ospitati alla Biblioteca Alda Merini, in via De Amicis 3.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 12 Giugno 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.