Bruciori ad occhi e pelle di una decina di bambini. Ancora problemi alla piscina Manara di Busto

All’origine del problema ci sarebbe stato un malfunzionamento dell’impianto del cloro. Due bambini in pronto soccorso, indaga la Polizia Locale

piscina manara vasca olimpionica

Continuano i guai per la società che gestisce la piscina Manara di Busto Arsizio. Alcuni bambini (una decina) che stavano nuotando nella vasca baby ieri sera, mercoledì, si sono sentiti male accusando bruciore agli occhi e alla pelle. Due di loro sono stati portati in ospedale a Busto e hanno avuto una prognosi di 7 giorni.

Sotto accusa, ancora una volta, la gestione Forus che proprio di recente ha ricevuto il benservito dall’amministrazione comunale dopo i tanti problemi che sono emersi sin dall’inizio del loro arrivo nell’impianto che un tempo era il fiore all’occhiello di Busto Arsizio.

L’assessore allo Sport Maurizio Artusa è stato subito informato dell’accaduto questa mattina ed è in attesa dell’esito della relazione della Polizia Locale, intervenuta ieri su richiesta dei genitori: “Un’ulteriore conferma della giusta decisione che abbiamo preso. Verificheremo quanto accaduto non appena termineranno gli accertamenti insieme all’Ats”.

Da una prima lettura dei fatti sembra che il bruciore sia stato causato dall’eccessiva presenza di cloro nella vasca e da un malfunzionamento del misuratore ma sulle cause bisognerà attendere l’esito degli accertamenti.

Fatto sta che non è la prima volta che proprio i più piccoli hanno dovuto subire le conseguenze di guasti e problemi tecnici agli impianti delle vasche.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 08 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.