Lieto fine per l’ex Cartiera Sottrici di Vedano Olona: sarà un polo industriale e logistico

L’area dismessa vede finalmente un futuro ben delineato davanti a sé. Il sindaco Citterio: “E' un’opportunità importante per il territorio”

Nella Sottrici di Vedano

È stato un percorso lungo più di 30 anni quello per il recupero dell’ex cartiera Sottrici di Vedano Olona ma finalmente si è arrivati ad una conclusione.  L’asta pubblica, svoltasi il 23 marzo scorso, ha visto vincitrice una società di Verona – la Parolini Giannantonio Spa – specializzata in interventi di recupero ambientale, che ha comprato l’insediamento e che crede nelle potenzialità di sviluppo del territorio.

Galleria fotografica

Nella Sottrici di Vedano 4 di 25

Questa mattina l’annuncio nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato oltre al sindaco e al vicesindaco di Vedano Olona, l’assessore ai lavori pubblici di Lozza (comune parzialmente interessato dall’area) e l’architetto della società che ha acquisito l’ex cartiera. Durante l’incontro è stato presentato il progetto di riqualificazione del complesso industriale e i suoi sviluppi futuri.

L’immobile, che era abbandonato dal 1992, negli ultimi 10 anni ha visto il Comune di Vedano cercare di favorire una riqualificazione dell’area con i primi accordi per l’insediamento di punti vendita di Bricoman e Decathlon, accordi poi vanificati dal ritiro di una delle parti durante le ultime fasi dell’intesa. L’area dell’ex cartiera, messa in liquidazione nel 1998, è stata assegnata in asta giudiziaria dal Tribunale di Milano lo scorso 27 marzo 2024, per un importo complessivo di 1.510.000 euro.

L’ex cartiera, che copre un territorio di 22mila mq, è situata tra i comuni di Vedano Olona e Lozza in un punto strategico che ha una logistica importante tra Pedemontana, tangenziale di Varese e autostrada A8. La società Parolini si è interessata subito allo stabile dismesso e la sua volontà è quella di trasformarlo completamente con interventi di messa in sicurezza dell’area e costruzione di nuove strutture.

«E’ un’opportunità importante per il territorio”, ha detto il sindaco di Vedano Olona Cristiano Citterio.

«Come Comune di Lozza siamo molto contenti di accogliere questa impresa perché da tanti anni vogliamo ridare vita a questa zona dismessa», ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici di Lozza Matteo Acchini.

Alla conferenza era presente anche l’architetto della società veronese Andrea Parolini «Abbiamo avuto un incontro con l’amministrazione e ci siamo subito trovati bene. Siamo una società che si occupa di bonifiche ambientali e le caratteristiche della nostra azienda si adattano perfettamente al recupero di quell’area degradata. Crediamo nelle potenzialità di sviluppo di questo sito e siamo intenzionati a dialogare con tutti gli enti della provincia per realizzare un intervento veloce che riporti l’ormai ex cartiera allo splendore».

L’idea per il futuro dello stabile, che nel 2008 era anche stato teatro di un rave party illegale durato tre giorni, è quella di bonificare interamente la zona e demolire tutto quello che è ancora presente ora. Solo dopo potranno prendere corpo i progetti logistici e urbanistici che però andranno discussi a tempo debito con l’amministrazione comunale di Vedano Olona.

«Nonostante i tanti problemi burocratici abbiamo risolto una questione durata 32 anni – ha concluso il vicesindaco Vincenzo Orlandino – La giunta ha sempre lottato per restituire al territorio un futuro positivo riguardo all’area della ex Sottrici e ora possiamo dire di essere veramente vicini. Il recupero ambientale e l’investimento economico del nuovo operatore garantiranno nuove opportunità per il territorio. Un gran risultato!».

Generico 22 Apr 2024

di
Pubblicato il 22 Aprile 2024
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Nella Sottrici di Vedano 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.