Tribunale di Luino, finalmente si parte

Sarà una donna, il giudice Anna Giorgetti, a presiedere la prima udienza della sezione staccata del tribunale di Varese. Pellicini:"Compimento di 10 anni di battaglie"

 «Finalmente si parte, la sezione staccata del tribunale di Varese parte dopo dieci anni di battaglie». Questa volta è sicuro Piero Pellicini, ex-senatore di Alleanza Nazionale che ha portato avanti la causa del tribunale a Luino. Domani martedì 9 ottobre, finalmente, l’edificio di via Copelli ospiterà gli uffici per i quali è stato costruito e per il quale sono stati spesi più di 5 miliardi delle vecchie lire dal ministero di Grazia e Giustizia. Il primo giudice a sedersi nell’aula delle udienze del tribunale luinese è una donna e si chiama Anna Giorgetti. Sarà lei, infatti, a presiedere la prima udienza e lo farà per contenziosi di tipo civile. Incidenti stradali, recupero crediti e altre cause di tipo civile diverranno materia del tribunale di Luino.

Per il momento, però, non ci saranno inaugurazioni ufficiali:«Ora è importante che il tribunale cominci a lavorare – spiega un emozionato Pellicini – per il momento non ci poteva essere miglior inaugurazione che la prima udienza». Difficile dare torto all’ex-senatore che, dopo aver ottenuto per legge la riapertura del punto giustizia a Luino, aveva trovato una serie di oppositori infinita all’interno della sede di Varese. Finalmente i cittadini residenti nelle valli, alcuni distanti anche mezz’ora da Luino e più di un’ora da Varese, potranno accorciare, se non i tempi della giustizia, almeno quelli per raggiungere fisicamente il tribunale. Tutto il contenzioso civile della zona a nord di Varese, infatti, si accentrerà su Luino garantendo quella prossimità che dà anche una sensazione di maggiore vincinanza della giustizia al cittadino.

Riguardo alle voci di chiusura delle sezioni staccate dei tribunali italiani circolate nei giorni scorsi nei corridoi di via Arenula sono state smentite dal sottosegretario alla giustizia Scotti che ha ristretto il campo dei tagli solamente alle sezioni staccate dei tribunali militari.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.