Dalle primarie alle elezioni comunali, il Pd lancia la sfida

Incontro pubblico nella sede di via Manzoni per approfondire le mozioni del congresso e per parlare delle prossime elezioni per il sindaco

Il 25 ottobre il Partito Democratico eleggerà il suo nuovo segretario nazionale, mentre a fine marzo la Luino sceglierà una nuova amministrazione. In vista di questi importanti appuntamenti, il circolo locale del Pd ha deciso di organizzare una serata dedicata all’approfondimento del Congresso e alla discussione sulle prossime amministrative. Venerdì 18 settembre alle ore 21 il partito invita tutti i simpatizzanti a partecipare all’incontro di presentazione delle candidature a segretario nazionale del Partito Democratico. Inizia così il percorso che porterà ad avere un nuovo sindaco, presso la sede del Coordinamento del Pd del Luinese, via Manzoni 29.

“Il Partito Democratico”, sottolinea il coordinatore Andrea Mollica, “è una forza politica che vuole coinvolgere i cittadini. Siamo fiduciosi che molti luinesi vorranno scegliere il nuovo leader del partito, un primo, importante momento di coinvolgimento che ci servirà anche per le prossime comunali, per presentare ai nostri simpatizzanti alcuni dei nostri progetti per il rinnovamento della città.

Il capogruppo della Luino che Unisce, Enrico Bianchi, promette una ferma opposizione ai progetti urbanistici della maggioranza, a partire dall’ecomostro sul lungolago. “La gran parte dei luinesi si è ribellata al muro, l’ultimo e più clamoroso esempio di una politica che ignora le richieste e i bisogni dei cittadini. Nei prossimi mesi lavoreremo per costruire un’alternativa di governo partendo da un vero e sincero confronto coi luinesi. Le primarie ci offrono una straordinaria occasione, visto che nel 2005 e nel 2007 parteciparono molte centinaia di persone.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.