Tre giorni di festa per il Teatro del Popolo

Da giovedì 24 a sabato 26 settembre spettacoli e laboratori per presentare la stagione 2009/2010, ma anche la Scatola Magica e le realtà che animano la struttura culturale di via Palestro

Tre giorni di open days per trasformare gli spazi del teatro del Popolo in “Luoghi comuni”. Dove “comuni” assume il significato di “aperti”, a disposizione della città.
Così quest’anno la Fondazione Culturale 1860 Gallarate Città onlus ha deciso di presentare la stagione 2009/2010 del teatro del Popolo di via Palestro e la nuova edizione del teatro per bambini e famiglie “La Scatola Magica”: dal 24 al 26 settembre lo spazio culturale gallaratese ripercorrerà quanto già fatto l’anno della sua inaugurazione, con una grande festa del teatro aperto a spettacoli, laboratori, workshop, animazioni, incontri.
 
L’iniziativa si collega, come tappa gallaratese, alla rete di manifestazioni organizzate in tutta la regione dall’Associazione delle residenze teatrali lombarde, nata su impulso della Fondazione Cariplo e del suo progetto ETRE che – presso il Teatro del Popolo – ospita come formazione in residenza la compagnia Dionisi.
Da qui la collaborazione delle due importanti realtà che partecipano alla vita del teatro del Popolo: la Scuola del Teatro del Popolo, giunta al suo quarto anno di attività e nata per creare una compagnia teatrale professionista stabile in città, e appunto la Compagnia Dionisi. Non solo: nel quadro della collaborazione con l’Associazione delle residenze teatrali, l’iniziativa “luoghi comuni” coinvolgerà anche la Compagnia Teatrale e.s.t.i.a, con gli attori detenuti e non della 2° Casa di Reclusione di Milano-Bollate e la Compagnia Teatrale Scarlattine Teatro.
 
Un evento dunque di grande impatto e significato, che vuole mettere in contatto diretto il teatro e la città. Non è un caso che anche il costo dei biglietti per gli spettacoli teatrali in programma nelle giornate di open days sia “simbolico” e corrispondente a 3 euro.
Il programma di giovedì 24 e venerdì 25 settembre prevede tre spettacoli nel tardo pomeriggio e la sera e uno spettacolo dedicato alle scuole in mattinata. All’interno, la presentazione della stagione 2009/2010 del teatro del Popolo e dei corsi dela Scuola del Teatro del Popolo.
Sabato 26 settembre pomeriggio dedicato soprattutto a famiglie e bambini con la presentazione della stagione della Scatola Magica e laboratori legati alla magia delle parole e di suoni e rumori.
Si parte giovedì 24 settembre alle 18.00 con lo spettacolo “Psycopathia Sinpathica”, tratto da “Psycopatia Criminalis” di Oskar Panizza, con gli attori della Compagnia Teatrale e.s.t.i.a su drammaturgia e regia di MichelinaCapato Sartore e coreografie di Maria Carpaneto. Si tratta di una satira politica, proiettabile in tempi e realtà diversi e lontani fra loro: “Psycopathia Sinpathica” fa parte del programma del 4° festival del Teatro Ringhiera dedicato ai temi delle diversità e dell’integrazione. 
 
Alle 19.00 presentazione della stagione 2009/2010 del Teatro del Popolo, cui seguirà aperitivo.
Alle 22.00 la Compagnia Dionisi presenta “Serate bastarde”, di Renata Ciaravino e Carmen Pellegrinelli con la collaborazione di Silvia Gallerano. Lo spettacolo vede in scena Renata Ciaravino, Silvia Gallerano e Carmen Pellegrinelli; film-making di Elvio Longato, aiuto regia di Carlo Compare, produzione Marina Belli. Lo spettacolo parla di televisione come realtà e tentativo di riprodurla nella vita. Per riuscirci occorre essere belli, ricchi, di successo, veloci, sfrontati, produttivi, in una maggioranza. Ma c’è un problema: nella realtà siamo storti. Brutti, senza soldi, recentemente senza futuro e, attualmente, nella crisi: ovvero nel momento terrificante della decisione che separa ciò che è stato da ciò che potrebbe essere. “Serate bastarde” nasce dal desiderio di parlare delle nostre paure: è un intreccio di quadri eseguiti sottoforma di Stand Up, esibizioni fisiche, prosa, satira e tragedia. Posti disponibili: 50.
 
Si prosegue alle 10.00 di venerdì 25 settembre per le scuole (ingresso gratuito su prenotazione) con la Compagnia Stabile del Teatro del Popolo che presenta “L’ombra di Medea”, studio dai testi di Euripide, Seneca, Grillparzer, Alvaro, con Sara Mignolli, regia, adattamento drammaturgico, elaborazione audio-video di Gabriele Illarietti e disegno luci di Luciano Mestriner.
In Medea è rappresentata e incarnata la dicotomia tra l’umano e il sovra-umano, tra la forza sanguigna del dramma di una donna abbandonata e il mistero cupo di un agire al di là della legge morale del bene e del male. A chi si è voluto immergere in questa ricerca spetta emettere un qualsivoglia giudizio sugli accadimenti di cui è testimone. Nella convinzione che, dopo tutto questo, a quanti sono sopravvissuti toccherà vivere ancora.
Alle 18.00, presentazione dei corsi della Scuola di Teatro del Popolo con lezione aperta e alle 21.00 ScarlattineTeatro e Quartet Project portano in scena “Scirocco – ballata di viaggio”, da un’idea di Michele Losi, di e con Giulietta De Bernardi, Anna Fascendini, Joseph Scicluna, Agnese Bocchi, Manuel Bonomo, Michele Losi, Filippo Ughi; musiche dal vivo di Adalberto Ferrari, Andrea Ferrari, Claudio Lentini, Saverio Zinni; film in sala di Tonino De Bernardi e di Martino Ferro, Andrea Barese, Roselie Pereira. In scena, un Caronte scafista di nome Joseph che aiuta il pubblico ad attraversare il mare, introducendo lo spettacolo con un racconto sull’origine del male. È il mare quotidiano dell’indifferenza, dove abitano i cinque migranti protagonisti di Scirocco, spettacolo in movimento tra musica ed azione teatrale. Accompagnano lo spettacolo i film "Latitudini" di Tonino De Bernardi e "Maninas de rua" di Martino Ferro, Andrea Barese, Rosalie Pereira. Posti disponibili: 50.
 
Sabato 26 settembre dalle 16.00 la giornata dedicata alla presentazione della rassegna di teatro per bambini e famiglie “La Scatola Magica”, con merenda e laboratori per i bambini su prenotazione (i laboratori, a ingresso gratuito, incentrati sulla magia delle parole e la creazione di oggetti si svolgeranno alle 16.00 e alle 17.30 per un massimo di 20 partecipanti a incontro e su prenotazione obbligatoria al numero 0331.784140).
Inoltre, durante gli open days del Teatro del Popolo saranno presenti numerose associazioni del territorio della Provincia di Varese, che esporranno i propri prodotti e presenteranno le proprie attività associative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.