Una varesina a Berlino a forza di braccia

Il presidente della Provincia Galli ha consegnato una maglia biancorossa a Natasha Isler che a bordo della sua "handbike" gareggerà nella maratona della capitale tedesca. La dedica ad Alfredo Luini

È stata consegnata oggi a Natasha Isler la maglia “griffata” Provincia di Varese, con la quale l’atleta disabile parteciperà alla Maratona di Berlino, in programma il prossimo 20 settembre. Natasha (al centro della foto, tra Galli e Mauro Macchi della Carnaghese) sarà l’unica handbiker (le carrozzine da corsa) con i colori di Varese presente all’evento «ma nella capitale tedesca porteremo idealmente anche Alfredo Luini, un campione della Pohla che in questi giorni sta vivendo una situazione delicata. In Germania Natasha correrà anche per lui» ha dichiarato Roberto Bof, fondatore insieme a Stefano Zanini e Sergio Gianoli dell’associazione Sestero, organizzatrice della trasferta tedesca dell’atleta varesina.
Natasha Isler, campionessa d’Italia 2003 e medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo 2007, è stata definita un simbolo per tutte le donne, grazie all’impegno e al coraggio dimostrato quotidianamente nell’allenamento che le ha permesso di arrivare ai questi ottimi risultati.
Alla cerimonia di consegna – avvenuta a Villa Recalcati – sono intervenuti il presidente della Provincia Dario Galli, l’assessore ai servizi sociali Christian Campiotti e l’assessore allo sport Giuseppe De Bernardi Martignoni. Proprio quest’ultimo, durante la conferenza stampa, ha affermato: «Siamo testimoni di come lo sport stia avvicinando i disabili alla gente comune, riducendo le diversità e ponendosi come sicuro strumento per eliminare barriere e differenze sociali».
Infine è intervenuto il presidente Galli: «Vorrei ringraziare tutti gli atleti della nostra provincia per la grande stagione che ci hanno regalato, e fare un in bocca al lupo a tutti coloro che nelle prossime settimane saranno ancora impegnati nelle varie competizioni. La Provincia è da sempre al fianco di tutte le persone e le realtà impegnate nello sport disabili, ed è per noi un onore sostenere le iniziative che vengono organizzate». Alla cerimonia è intervenuto anche Fabrizio Macchi, campione mondiale di ciclismo paralimpico (ha appena vinto il titolo a cronometro) e testimonial della Provincia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.