C’è ancora da ridere: torna la vignetta di Morgione

L’amaro sfogo di Gaspare Morgione "Perchè fare satira? non c'è più niente da ridere" non è rimasto inascoltato. E ha prodotto un primo frutto: una nuova vignetta del giornalista e disegnatore

La vignetta di MorgioneL’amaro sfogo di Gaspare Morgione, pubblicato l’altro giorno da Varesenews "Mi dispiace, non me la sento. Non c’è più niente da ridere, sono così amareggiato per quello che sta succendo in Italia. Non riesco più a disegnare, né a far satira"non è rimasto inascoltato.

I commenti arrivati – anche prestigiosi, dal senatore Paolo Rossi all’autore di fumetti Tiziano Riverso – che lo spingevano a ricominciare hanno dato infatti il primo buon frutto: una nuova vignetta del grande giornalista e disegnatore.
La sua rubrica riprende così con una fulminante battuta, legata – con una buona dose di sarcasmo – alla realtà politica italiana.
Ben tornato, Morgione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.