“I servizi scolastici sono in deficit, un adeguamento era inevitabile”

La situazione secondo il sindaco Colombo è determinata dal fatto che il servizio è costantemente in rosso e i tagli previsti ai trasferimenti statali pesantissimi

Gli aumenti per i servizi scolastici ci sono. La Spes conferma e il sindaco Guido Colombo lo spiega come un’esigenza di bilancio determinata dal bilancio passivo a carico del comune proprio nella fornitura di questi servizi; e dai tagli ai trasferimenti statali determinati dalla prossima finanziaria.

Il costo di mensa e trasporti rientra nella categoria dei prezzi politici, un prezzo fissato ad un livello inferiore al costo di produzione del servizio. Un prezzo che non viene quindi determinato da una rigida interpretazione dei bilanci ma da una valutazione soprattutto politica. Ed è sostanzialmente la valutazione alla quale si appellano i genitori dei bambini che fruiscono del servizio. Dall’altra parte, però, il sindaco tiene i piedi per terra e illustra costi e ricavi per la fornitura del servizio:

«Nell’anno solare 2009, al 31/12, a fronte di entrate per 353mila euro, il costo della mensa ha gravato sui bilanci comunali per 413mila euro con un disavanzo di 60mila euro. Il servizio di trasporto ha avuto ricavi per 38mila euro, costi per 168mila con un disavanzo di 129mila euro, per un servizio a 180 ragazzi su 1500 che frequentano le nostre scuole. Per il solo servizio di trasporto in città, quindi escluse le frazioni, spendiamo 93mila euro a fronte di 19mila euro di entrate pagate dalle famiglie di 93 ragazzini».
Se tiriamo le somme, conclude Colombo, «il comune ci rimette 180mila euro, una situazione impensabile di fronte alla condizione finanziaria molto delicata del comune di Somma in vista dei tagli previsti dalla finanziaria. Si tenga conta che prevediamo un taglio di trasferimenti statali per il 2011 pari a 335mila euro e di un ulteriore taglio di 558mila euro per il 2012».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.