Astuti: “I miei primi 99 giorni di mandato”

Il candidato sindaco del Pd ha pronte i primi interventi nel caso dovesse vincere le prossime amministrative

A pochi giorni dal voto, Samuele Astuti, candidato sindaco per il Pd, illustra quali potrebbero essere i suoi primi 99 giorni di mandato, ovvero quali saranno le priorità del proprio programma.

«Abbiamo cinque aspetti a cui daremo subito spazio – spiega Astuti – e saranno il nostro punto di partenza nel caso in cui riuscissimo a vincere queste amministrative. Per primo vorremmo approvare il piano di manutenzione, monitorando la situazione di strade, marciapiedi e verde pubblico. Valuteremo le azioni da fare per metterlo in atto, tenendo conto che in questo caso si tratta di un lavoro pluriennale. Il secondo aspetto riguarda la sicurezza con due priorità: la pericolosità delle strade con interventi specifici e l’illuminazione pubblica, che darà una mano anche per la questione criminalità. La terza azione riguarderà la trasparenza dell’amministrazione, come sottolineato nel programma. Per questo vorremmo attivare dei tavoli di confronto con cittadini, associazioni e commercianti e predisporre un sistema a favore della gente per valutare l’operato dell’amministrazione in modo facile».

Astuti spiega poi gli ultimi due punti: «Vorremmo istituire un piano strategico per arrivare alla nostra idea di “Città a prova di bambino”, così da individuare le prime mosse da svolgere e iniziare quello che per noi è un aspetto molto importante. L’ultimo punto, quello più urgente, riguarda il piano di supporto alle scuole. I forti tagli di Regione e Ministero fanno richiedere grosse necessità e fa sì che la carenza organica comprometta i servizi. Queste riduzione hanno martoriato la scuola e in questa ottica credo che si debba agire sugli insegnanti e sugli educatori per mantenere il livello attuale di servizio che le riforme minacciano di compromettere. La responsabilità è passata nelle mani dei comuni e noi siamo pronti a raccoglierla».

La campagna elettorale di Astuti terminerà venerdì sera con un “aperitivo arancione”, che inizierà circa alle ore 18, al  Byblos Cafè di piazza delle Tessitrici, denominato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.