La ragazza ingrassata per colpa della cocaina

Una giovane brasiliana arrestata dalla Finanza alla dogana aeroportuale: la pancera nascondeva oltre sei chili di cocaina

La fascia in vita la faceva sembrare un po’ più grassa di quel che era. Ma il girovita un po’ guardia di finanza Malpensa contrasto al traffico di drogaabbondante non era normale, era un involucro pieno di droga, oltre 6 chili di cocaina. E così la giovane donna brasiliana è finita in manette per traffico di stupefacenti. 
Il “corriere di droga”, una giovane di 28 anni, residente in Brasile e senza occupazione, è stata selezionata dagli agenti della Finanza e dal personale delle Dogane, per il controllo, tra centinaia di passeggeri in arrivo da Lisbona (Portogallo). Il controllo meticoloso del bagaglio ritirato sul “nastro trasportatore” e la visita personale della passeggera hanno permesso di scoprire che la nascondeva, sulla persona, abilmente occultata in una pancera che le avvolgeva il corpo, i 6,3 chili di cocaina, sottoposti a sequestro.
Arrestata, è stata portata nel carcere di Monza (MB), a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Lo scalo intercontinentale di Malpensa, ancora una volta, come si evince dai continui sequestri effettuati dalla Guardia di Finanza, si conferma un luogo strategico di passaggio per introdurre in Italia sostanze stupefacenti, provenienti, in questo caso, dal Sud America.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.