Pronti i “diari” degli studenti saronnesi

Oltre 60 studenti delle scuole superiori hanno collaborato con l’istituto Pader Monti nella realizzazione di due piccoli volumi in cui raccontano il proprio percorso verso le arti

Nei giorni scorsi lAssociazione Padre Monti ha presentato alla stampa il progetto: “Il tuo diario, la nostra comunità”.
I responsabili dell’intero progetto sono stati Davide Fant e Silvia Emiliani di Padre Monti che ha interessato circa 60 alunni tra le varie scuole superiori e centri di formazione professionale del territorio saronnese: ragazzi provenienti dall’itis G. Riva, dall’Ipsia A. Parma, dal Liceo Scientifico G.B. Grassi, dal Liceo S.M. Legnani, dal C.F.P. e dal Corso Anno Unico dell’Associazione Padre Monti hanno formato così una vera e propria redazione.
Per ogni realtà scolastica il lavoro è stato impostato in modo diverso: all’Istituto Tecnico il contributo è frutto del lavoro del G.I.S., (Gruppo Itis Speciale) gruppo di peer educators che da 5 anni lavora con l’equipe del servizio RA.DiCI. Questi ragazzi hanno portato avanti un laboratorio di scrittura poetica, approcciando in gruppo la stesura di testi con cui far riemergere, frammenti di vita vissuta, valorizzandoli e condividendoli. La feconda collaborazione con il servizio RAdiCI è stata sperimentata anche all’Ipsia A.Parma dove ha preso vita un laboratorio di scrittura rap. In questo caso si è potuto valorizzare la passione, condivisa dai componenti del gruppo, per questo genere musicale. Il laboratorio è stato occasione anche per approfondire la cultura hip hop come invito all’espressione, alla riflessione e nel suo valore fondante di pratica di resistenza.
 
Sfogliando questi diari ci si pone davanti ad uno specchio delle emozioni degli adolescenti di oggi, frammenti di vissuti tanto intimi e personali da rischiare di divenire rappresentativi di una generazione, rappresentazione di un mondo forse più efficace di tanti trattati psico-sociologici.
Per quanto riguarda invece il liceo scientifico G.B. Grassi, il Liceo classico e Legnani, sono stati coinvolti nel lavoro, i ragazzi di “Stardust”, gruppo composto da 12 studenti che ha portato un percorso di ricerca teatrale e di crescita personale, realizzando la drammaturgia di uno spettacolo inedito. È proprio da questo copione e da altri scritti prodotti durante l’anno che sono stati estratti i contributi alla presente pubblicazione.
Per quanto riguarda la formazione professionale e il corso Anno Unico dell’Associazione Padre Monti sono stati invece attivati laboratori di scrittura creativa e poetica all’interno dell’orario scolastico.
 
Il lavoro finale, per quanto riguarda le produzioni scritte, risulta quindi la punta di un iceberg di un’esperienza ben più profonda. Gli scritti sono nati proponendo attività che potessero portare nella composizione poetica il vissuto dei ragazzi, attività corporee sulle emozioni, proposte di scrittura autobiografica, rielaborazione di ricordi, esperienze. Ogni laboratorio ha inoltre incluso momenti in cui ogni ragazzo ha avuto modo di recitare il proprio componimento.
Per la realizzazione del lavoro, è stato fondamentale il contributo delle operatrici di RAdiCI Ilaria De Lorenzo e Chiara Pejrani che hanno co-condotto molti dei momenti formativi di riflessione e scrittura, e di Elena Mazzucchelli dello sportello InformaGiovani di Saronno.
Gran merito va anche alla Fondazione della Comunità del Varesotto che ha creduto in questo progetto co-finanziandolo, e al Comune di Saronno che lo ha patrocinato.
I diari sono stati stampati nel Laboratorio di Divisione Stampa Digitale dell’Associazione Padre Monti, che è uno dei pochi all’avanguardia sul territorio nazionale, e sono in due versioni: “Eco”, nel quale il concetto grafico accompagna un sentimento “intimista”, e “Funny” dove la grafica crea un contrappunto che, se da un lato va a bilanciare i contenuti delle parole, dando voce anche alla parte più leggera, ottimista, dall’altra crea un’efficace dissonanza. Questo particolare dialogo tra testi e grafica è nata dai grafici Marco Benaia e Ruggero Asnago.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.