Oltre l’eccesso: un libro per scoprire le nuove dipendenze

È edito da Franco Angeli il volume, scritto dalla giornalista Scientifica Paola Cicerone e dallo Psichiatra Alfio Lucchini, che spiega come riconoscere quando una attività quotidiana diventa vera e propria malattia

Oltre l'eccesso- Un libro per scoprire le nuove dipendenzeLa dipendenza non si mostra più solo con siringhe, strisce o spacciatori.
Sempre di più le fragilità si esprimono in comportamenti malati e un attaccamento eccessivo a pratiche legali, magari anche incoraggiate in qualche modo: che in alcuni soggetti più deboli, però, diventano vere e proprie dipendenze. Gioco, palestra, internet, lavoro: tutte attività socialmente accettate, anzi spesso normali, che rischiano di diventare delle vere e proprie patologie.

Ed è proprio per evidenziare i sintomi e cercare di dare una prima risposta a chi si trova davanti un malato che spesso non crede di esserlo che è stato scritto "Oltre l’eccesso – quando internet, shopping, sesso, sport, lavoro, gioco diventano una dipendenza" edito da Franco Angeli nella collana "Self Help" .

Gli autori, Paola Emilia Cicerone e Alfio Lucchini, giornalista scientifica rinomata (scrive tra l’altro su Le Scienze, Mente & Cervello, Espresso e Vanity Fair) la prima e psichiatra e psicoterapeuta (dirige il dipartimento delle dipendenze della Asl 2 di Milano) il secondo, hanno scritto questo vero e proprio manuale innanzitutto per riconoscere il momento in cui un atteggiamento normale diventa compulsivo, e l’attività quotidiana diventa ossessione.

Con linguaggio semplice, una grafica "da vademecum", e testi ricchi di esempi pratici tratti dall’esperienza di psicologi e operatori del settore, i due autori cercano innanzitutto di spiegare quando è il caso di iniziare a preoccuparsi per il proprio figlio appassionato di giochi elettronici o per il marito che "fa una capatina" ogni giorno al bar per "un giro" di videopoker, o per l’amica che vuole tanto tenersi in forma in palestra o "brucia"tutta la carta di credito nei negozi o, infine, per l’amico che passa t.ante ore al lavoro. Con particolare attenzione ad internet: che, oltre a rappresentare oltre un certo livello un elemento anch’esso di dipendenza, rappresenta anche uno straordinario facilitatore di altre dipendenze: come quelle del gioco d’azzardo, dei giochi online, della fruizione del porno.

Nel volume ricorrono anche alcune interviste ad esperti su casi specifici trattati e consigli pratici: tra loro spicca anche un luminare ben noto nelle nostre zone: Michele Sforza, che opera al centro le betulle di Appiano Gentile, esperto in abuso di sostanze alcooliche.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.