Villa Panza: terzo appuntamento del progetto “Un’educazione”

Sabato 25 maggio inaugura l'opera video di Aberdabei dal titolo Unfinished Symphonies che rimarrà in esposizione nella project room fino al 23 giugno

A Villa e Collezione Panza, proprietà del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Varese il prossimo 25 maggio inaugura il terzo appuntamento di UN’EDUCAZIONE – un progetto di didattica e video d’artista pensato per gli studenti e gli appassionati d’arte contemporanea – con l’opera video di © intitolata Unfinished Symphonies che rimarrà in esposizione nella project room della Villa fino al 23 giugno.

Mia Fryland e Flemming Lyngse conducono da anni laboratori in tutto il mondo con gruppi di studenti provenienti da varie scuole e da diversi background, concentrandosi sul tema del linguaggio, sulla sua unicità e sull’importanza dei diversi modi di espressione esistenti. Unfinished Symphonies è un lavoro di ricerca ma anche un work in progress sulle esperienze degli alunni di una scuola primaria e secondaria danese a cui viene offerto un modello di educazione musicale che li appassiona, senza creare in loro competitività, e li aiuta a concentrarsi invece sul piacere e la gioia di suonare. Il materiale video è stato registrato nell’arco di un anno presso la Scuola Vidar in Danimarca durante le ore di musica. Mia Fryland e Flemming Lyngse hanno filmato le lezioni settimanali di trecentocinquanta bambini e ragazzi condotte da musicisti professionisti o da insegnanti formatisi nei conservatori di musica. 

Da un archivio di quattrocento scene i due filmmaker montano per ogni mostra un video inedito, evocando lo spirito di questo innovativo processo educativo. Unfinished Symphonies è un film che non è mai finito, ma nel suo stato incompiuto è un lavoro che presenta ogni volta una sua completezza.

In occasione del primo giorno di esposizione dell’opera, gli artisti terranno dalle ore 10 alle 13 un laboratorio con gli studenti, mentre alle ore 16.30 incontreranno il pubblico nel corso di una conversazione con Anna Bernardini, direttrice artistica di Villa e Collezione Panza e con la curatrice Maria Rosa Sossai. Nei giorni successivi il video verrà proiettato nella cappella al primo piano della villa appositamente allestita come project room e saranno organizzate visite guidate rivolte a studenti di scuole, accademie e università del territorio circostante e della Lombardia.

UN’EDUCAZIONE è un progetto del FAI a cura di ALAgroup – piattaforma di educazione e arte contemporanea fondata da Maria Rosa Sossai – che nasce principalmente dalla necessità didattico-educativa di avvicinare i giovani al museo e all’arte contemporanea, interpretando le loro esigenze con un linguaggio a loro più diretto come quello del video. L’attenzione alle nuove tecnologie e ai nuovi media è sempre stata una delle principali linee guida che hanno caratterizzato le scelte di Giuseppe Panza nella creazione della sua Collezione.

 

Unfinished Symphonies di Aberdabei (Mia Fryland e Flemming Lyngse)
Inaugurazione sabato 25 maggio 2013, ore 16.30
Orari e ingresso
Workshop per le scuole: sabato 25 maggio 2013 dalle ore 10.00 alle ore 13.00, 3 euro 
Conversazione con l’artista: sabato 25 maggio 2013 alle ore 16.30, 5 euro – Iscritti FAI 3 euro
Il biglietto comprende la visita alla Collezione Permanente della Villa
Dal 26 maggio al 23 giugno il video Unfinished Symphonies rimarrà in visione nella project room e seguirà gli orari e i prezzi d’ingresso della Villa.
Villa e Collezione Panza, Varese
Orari: 10.00-18.00; ultimo ingresso ore 17.30
Ingresso alla Villa e alla Collezione Panza: 9 euro; 5 euro studenti fino ai 25 anni e bambini fino a 14 anni; iscritti FAI gratuito, a eccezione di mostre temporanee e manifestazioni.
Per informazioni: FAI –Villa e Collezione Panza – Piazza Litta 1, Varese. Tel. 0332.283960

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.