I varesini alla commemorazione della Repubblica Romana

Anche quest'anno una dozzina di varesini sono presenti alla varie cerimonie. A conclusione si sono ritrovati lunedi' 10 febbraio davanti al cippo che l'Associazione

Ormai e’ tradizione sentita da parte dei garibaldini di Varese dell’Associazione; Varese per l’Italia 26 maggio 1859, partecipare al Gianicolo in Roma all’anniversario commemorativo della Repubblica Romana.
Anche quest’anno una dozzina di varesini sono presenti alla varie cerimonie. A conclusione si sono ritrovati lunedi’ 10 febbraio davanti al cippo che l’Associazione varesina ha realizzato a perenne memoria degli eroici combattenti varesini: Enrico Dandolo, Emilio Morosini e Francesco Daverio, unitamente ad un gruppetto di varesini "romani" (anche questa singolare presenza di ripete di anno in anno) erano altresì presenti un drappello di bersaglieri e di garibaldini in divisa storica. Hanno inoltre onorato i nostri martiri varesini il Gen. di corpo d’Armata Bruno Simeoni, la PResidente Nazionale di "faro tricolore" Maria D’Arconte e il Presidente dell’Associazione Bersaglieri Massimo Flumeni e numerose altre personalita’.
Anita Garibaldi che da sempre e’ vicina alla Associazione varesina, per un ritardo aereo non ha potuto presenziare. Al termine della cerimonia il gruppo varesino e’ stato simpaticamente salutato dal sindaco di Roma Ignazio Marino, il quale ha salutato i presenti e si e’ informato dell’attività dell’associazione.
E’ stato deposto una mazzo di fiori offerto dall’Amministrazione Comunale di VArese e sono stati prevemente ricordati i caduti.
Ad un giornalista presente che ha chiesto al Paresidente di Varese per l’Italia Luigi Barion quale significato dare alla presenza varesina Barion ha così risposto:"veniamo a Roma per questo anniversario in primis per ricordare una Italia pulita, solidale e sognatrice in cui i valori di unita’ e liberta’ erano cosi’ sentiti da dare per essi la vita. Inoltre vogliamo ricordare alle nuove generazioni che un futuro importante e’ possibile solo guardando solo al passato traendone insegnamento. ed e’ proprio per questo che operiamo nella citta’ e nella provincia varesina per questi valori immortali".
Una visita guidata al Museo del Risorgimento al VIttoriano ha concluso le giornate romane.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.