Per San Valentino, ricordi e risate

Se non siete tipi da discoteca o non avete già preparato una seratina bollente, noi e il teatro di Varese vi regaliamo il san Valentino che fa per voi: voi dovete solo regalarci il ricordo del vostro primo appuntamento

Se non siete tipi da discoteca, gente che fa tardi o non avete già preparato una seratina bollente, ma pensate a qualcosa di più affettuoso e magari legato ai ricordi di un lungo percorso insieme, abbiamo in mente il san Valentino (e il concorso) per voi, sfruttando la serata teatrale del teatro di Varese.

Racconta qui il tuo primo appuntamento e vinci due biglietti 

il 14 febbraio, infatti, lo spettacolo in programma è leggero e piacevole, storico e canterino: si intitola “Risate sotto le Bombe” ed è una commedia musicale (si, proprio come si chiamavano una volta, all’italiana: quelle con Delia Scala o Rita Pavone, il quartetto Cetra o …) interpretata e cantata dalle sorelle Marinetti, il trio En Travesti che si è già esibito con successo più volte a Varese, finora con recital di canzoni degli anni 30 e del repertorio del trio Lescano.

I PROTAGONISTI 
Questa volta le Sorelle si cimenteranno in uno spettacolo recitato,  affettuoso omaggio allo spettacolo di arte varia e alla rivista, con l’appoggio del simpatico Gianni Fantoni, cabarettista e attore comico, noto come conduttore di striscia la notizia monologhista a Zelig,  imitatore di Zucchero a Ciro e attore in film di Pupi Avati. Il cast, oltre al trio vocale delle Sorelle Marinetti e a Fantoni (coautore del testo insieme a Giorgio Umberto Bozzo), è composto da Francesca Nerozzi (Hairspray, Il Vizietto, Full Monty) nel ruolo della soubrette Velia Duchamp, Paolo Cauteruccio nel ruolo del refrenista Rollo e Gabrio Gentilini (protagonista l’anno scorso de La Febbre del Sabato Sera) nel ruolo di aviatore.
La musica dal vivo sarà garantita in scena da una selezione di musicisti dell’Orchestra Maniscalchi, e la direzione musicale è del maestro Christian Schmitz.

LA STORIA

Lo spettacolo è ambientato Un piccolo teatro, in una piccola città di provincia, nel pomeriggio dell’8 settembre 1943: in quel giorno una piccola compagnia di arte varia deve ad ogni costo ottenere un ingaggio in un grande teatro genovese. Si trova in un teatro di provincia a provare, il Teatro Nuovo di Salsomaggiore, ma la sera della generale c’è un allarme aereo: il pubblico scappa e la compagnia – le Sorelle Marinetti, il capocomico Altiero Fresconi, il refrenista Rollo, la soubrettina Velia Duchamp e alcuni musicisti – si rifugia nella sala del coro, sotto il palcoscenico e lì aspetta il cessato allarme. Nell’attesa, gli artisti decidono di provare ancora un po’ i numeri dello spettacolo. A complicare la situazione c’è la fame: gli artisti non mangiano da più di un giorno e le forze e l’entusiasmo sono in via di esaurimento, ma ce la faranno ugualmente.

IL CONCORSO E I REGALI

Per cinque coppie, questa serata può essere in regalo: Varesenews, e il teatro di Varese, regalano infatti dieci biglietti a cinque coppie di lunga data che ci ricordano il loro primo appuntamento: per ricordare a tutti come nasceva e si coltivava l’amore quando ancora non c’era facebook….
Per farlo scrivete nei commenti qui sotto, ricordandovi di mettere una email valida, a cui possiamo contattarvi se avrete vinto: i cinque migliori verranno scelti da una giuria di redazione.

Cosa fare d’altro a San Valentino
Un romantico "M’Illumino di meno"

Se non sarete tra le coppie vincenti, provate a guardare invece la carta d’Identita:  la compagnia teatrale regalerà infatti il biglietto a chi si presenterà con un documento che attesti che è nato l’8 settembre 1943, in omaggio al giorno in cui è ambientato lo spettacolo. 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2014
Leggi i commenti

Video

Per San Valentino, ricordi e risate 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore